Commenta

Calcio, tutti in campo
Spicca il big match
San Matteo-Acquanegra

calcio_ev

Seconda domenica di campionato plenaria del 2013 per le società dilettantistiche del comprensorio Oglio-Po. A dire il vero, anzi, potrebbe trattarsi del primo turno con tutte le formazioni in campo dato che domenica scorsa la pioggia ha cancellato i match di Casalese e Viadana. Stavolta, salvo improvvisi problemi legati al meteo, non dovrebbero esserci sorprese.

In ordine di classifica cominciamo dalla Casalese, che in Promozione continua la sua corsa salvezza dopo avere raggiunto Bobbiese e Fabbrico: proprio questa sfida a tre potrebbe subire già domani uno scossone, se è vero che i maggiorini di Agazzi vanno a Reggio Emilia, nella cornice romantica e retrò del Mirabello, per sfidare una Falk ad oggi in salvo, ma comunque tuttora invischiata nella lotta per evitare i playout. Un match, dunque, non impossibile.

Viadana invece con i riflettori addosso: in Prima categoria al Comunale arriva la Biancazzurra di Sorbolo, formazione seconda in classifica e alla caccia della capolista Riese. Un match che metterà a dura prova l’imbattibilità interna del Viadana, che mercoledì prossimo giocherà anche il recupero in casa della Sanmartinese. Tour de force obbligato, insomma, e altresì stimolante.

Sempre in Prima, nel girone lombardo, il Pomponesco cerca di regalare finalmente la prima gioia ad Angelo Mantovani: a San Lazzaro si può, si deve, fare anche perché in caso di ko la soglia playout si allungherebbe a 7 punti, davvero troppi per sperare di evitare la tagliola della post-season.

In Seconda J, dopo la scorpacciata di derby, sembra essere un turno favorevole per le tre casalasche. Martelli-Caselle Landi, Robecco-Psg e Sospirese-Gussola hanno infatti in comune un dettaglio non di poco conto: tutte e tre le nostre squadre sono davanti in classifica rispetto alle rivali di domani. Il Psg può quindi consolidare il secondo posto, la Martelli può mantenersi in piena lotta playoff, il Gussola può uscire quasi definitivamente dalla zona calda: un’occasione senza dubbio ghiotta.

Seconda P (mantovana), invece, molto più tosta: il San Matteo sfida l’Acquanegra nell’ennesima sfida-spareggio per le zone alte (il team di Beltrami ne giocherà una a settimana da qui a fine marzo). Dopo il ko interno con la Dak Ostiglia e il pari in casa dei Santi, è il momento di fare bottino pieno anche se gli ospiti (a -2 dal San Matteo) sognano il sorpasso e soprattutto sono in buona forma, dopo avere fermato il Cerlongo capolista sul pari. Più agevole l’impegno del Dosolo in casa del Soave, anche se qui il problema è psicologico: i biancorossi sono spalle al muro e non possono più sbagliare per credere nella rimonta verso la vetta. Senza Decò (infortunato) è un po’ più dura, ma la squadra di Motta recupera Broccanello, Soncini, Flisi, Sarzi e Ongaro. Non male.

Chiude la Terza categoria, che incrocia i destini di Rivarolo e Cannetese. I rossoblu di Pandolfo vanno a Medole e possono fare un regalo ai biancoverdi di Stanga. La Medolese infatti è attualmente al primo posto, assieme alla Serenissima, a +3 proprio sul Rivarolo. Ovviamente la squadra guidata nell’ultimo periodo dai “grandi vecchi” Ressi e Bozzetti deve battere il non irresistibile Robur Marmirolo prima di pensare alle altre partite.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti