Commenta

BIT, Cremona trionfa
e i mantovani
si arrabbiano

bit-milano

Cremona fa un figurone alla Bit di Milano, la Borsa Internazionale del Turismo appena conclusa.

Una splendida fotografia del Duomo e del Torrazzo nella zona relax. Cremona è la città dei liutai ed espone un violino in costruzione. Una celebrazione, quella della Regione Lombardia nel suo grande stand alla Borsa internazionale del turismo a Fieramilano, che fa arrabbiare i mantovani.

Sulla ‘Gazzetta di Mantova’ pubblicato l’articolo dal titolo “Mantova oscurata alla Bit dove trionfa Cremona” (diffusissimo su Twitter). “Appena l’abbagliamento provocato da Cremona si affievolisce, sullo sfondo ecco un profilo noto: Palazzo Ducale dal lago Inferiore. Il campanile di Santa Barbara è privo del cupolino crollato con il terremoto. Però non c’è alcuna spiegazione. Peccato: le immagini dei vigili del fuoco appesi al cavo della gru hanno fatto il giro del mondo, questa foto è bella, ma non emoziona”, scrive M. Antonietta Filippini sulla Gazzetta.

Cremona ha proiettato il video della cerimonia di apertura di Cremona Città dello Sport, Mantova non punta abbastanza sulla candidatura a Capitale Europea della Cultura. “Solo una fotografia del mitico profilo accanto a quella di Groppello d’Adda – continua Filippini – E tra i depliant solo Solferino, Volta e le Colline, Viadana e percorsi-bici. Una città senza idee”. Così, tra le polemiche, la Bit sembra celebrare Cremona a capoluogo di quella provincia del Po che avrebbe inglobato Mantova e Lodi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti