Commenta

Casalmaggiore, M5S
esulta e rilancia la
sfida alle comunali 2014

m5scasalmaggiore_ev

Gli attivisti di Casalmaggiore e del Casalasco del Movimento 5 Stelle, durante lo spoglio delle schede, con entusiasmo leggevano freneticamente i risultati che a mano a mano arrivavano. Alla fine l’esplosione di gioia: il Movimento 5 Stelle è il primo partito alla Camera e il secondo al Senato. Ecco la soddisfazione dei principali esponenti.

Pietro Dolci in particolare lancia la sfida per le amministrative del 2014: i “grillini”, insomma, intendono correre anche a livello locale sull’onda lunga del successo elettorale: “Il nostro lavoro fatto al freddo nei banchetti e gazebo tra la gente ci ha ripagato, e a Casalmaggiore siamo la seconda forza politica. Da domani ci rimetteremo al lavoro perché vogliamo essere, pronti e preparati per affrontare le prossime elezioni Amministrative del 2014, dove vogliamo assolutamente presentarci e contare”.

Alessandro Crescini si appella invece a tutti i cittadini: “Abbiamo bisogno delle vostre eccellenze, qualsiasi esse siano, io stesso ho solo 23 anni ma sono stato accolto senza nessuna preclusione per la mia giovane età. La priorità adesso è di trovare un luogo dove incontrarci almeno una volta la settimana, avendo così la possibilità di creare gruppi di lavoro che seguano temi specifici riguardanti il nostro territorio, creando inoltre un punto di riferimento per tutti. Una confidenza: quando ho sentito Dario Fo parlare dal palco del Tsunami Tour di Piazza del Duomo a Milano, mi sono commosso e ho sentito ancora di più che è un mio dovere impegnarmi per il mio Paese”.

Matteo Rastelli di soli 20 anni ed è il più giovane attivista Casalasco. “Questo voto evidenzia che i giovani come me vogliono essere protagonisti di un vero cambiamento. Gente giovane che riporterà di moda parole come onestà, moralità e le questioni etiche. Persone che hanno spento il sogno di molti miei coetanei ora se ne andranno e noi del Movimento 5 Stelle saremo quelli che ridaranno ai giovani delle speranze di rinnovamento. Mi associo anch’io all’appello fatto da Alessandro: contattateci su Facebook, sul nostro blog http://casalmaggiore-5-stelle.blogspot.it/, o per mail a casalmaggiore-5-stelle@googlegroups.com“.

Gianpaolo Fattori, candidato alle primarie come Consigliere Regionale, si esprime infine così: “Onestamente la mia gioia è legata al risultato del Movimento 5 Stelle ma prima ancora è radicata nella constatazione che ancora prima delle elezioni avevamo già vinto, costringendo i partiti a fare delle primarie e a non candidare gente condannata. Da oggi la Politica in Italia non sarà stata più la stessa. Sento spesso dire che per colpa del Movimento 5 Stelle non ci sarà governabilità, io rispondo a loro d’incolpare chi in questi anni non ha fatto una degna legge elettorale e soprattutto non ha risolto il conflitto d’interessi. Dalla felicità passo alla tristezza più profonda perché non ho sentito da nessun candidato che non sia del Movimento 5 Stelle, la parola risparmio. Riducendo gli sprechi nel Pubblico, la riduzione degli stipendi dei nostri dipendenti Onorevoli, Senatori, Consiglieri Regionali e Provinciali, Direttori dei Distretti Ospedalieri, Asl, Municipalizzate e quant’altro e la riduzione delle Pensioni d’ Oro,  riusciremmo a trovare fonti per aiutare chi non ce la fa ad andare avanti e per fare investimenti verso le piccole e medie imprese. Via dagli Ospedali e Municipalizzate persone incompetenti messe lì solo dai Partiti”. Infine la chiosa, che rilancia la sfida verso il 2014:  “Ci vedremo in Municipio e sarà un piacere”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti