Commenta

Sms agli ex colleghi
“Ritrovata Mariangela”
Ma non è vero nulla

ricerche-calvatore_ev

Uno scherzo di pessimo gusto, oppure una notizia travisata, spacciata per vera quando in realtà era una bufala clamorosa. Un ex collega di lavoro di Mariangela Albertoni, la 60enne di Acquanegra sul Chiese, ma originaria di Romprezzagno, frazione di Tornata, scomparsa da casa da domenica scorsa, ha spedito agli altri ex colleghi un sms, questa mattina, dal contenuto chiaro: “Mariangela è stata ritrovata sotto un albero, in stato confusionale ma viva”.

Nulla di più falso: la notizia, infatti, non ha trovato conferma nè dai Vigili del Fuoco di Mantova, nè dai Carabinieri di Acquanegra sul Chiese, nè dalla Protezione Civile di Canneto sull’Oglio. Anzi, i Vigili del Fuoco fanno sapere di essere ancora impegnati con due squadre con le ricerche tra Calvatone, Bozzolo e Marcaria. Ricerche che peraltro termineranno nella giornata odierna.

La donna, in pensione da due anni e poco abituata ad uscire da sola, dopo avere accudito la mamma 90enne ad Acquanegra assieme alla sorella gemella Anna e dopo avere festeggiato con loro il compleanno, era uscita di casa e aveva fatto perdere le sue tracce. Mariangela era uscita di casa dopo avere preso alcune pastiglie e con un boccetto di medicinali in tasca. L’epilogo felice sembrava essere arrivato questa mattina, poco prima delle ore 8, con quel messaggio da cellulare. Che, invece, purtroppo è servito solo ad alimentare illusione e speranza mal riposte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti