Commenta

Sabbioneta, Galleria degli
Antichi: il Patto di Stabilità
blocca i lavori

galleria-antichi_ev

“E’ un po’ come avere i soldi in cassaforte, conoscere la combinazione, ma avere le mani legate. E’ frustrante”. Parole di un impiegato del comune di Sabbioneta, che così spiega l’ultimo smacco derivato dal Patto di Stabilità.

La burocrazia, che in questo caso, come noto, coinvolge i comuni che vanno dai mille ai 5mila abitanti (Sabbioneta rientra in questa fascia), blocca infatti una delle operazioni artisticamente più importanti della Piccola Atene: la Galleria degli Antichi, splendido portico che caratterizza l’immagine del centro del comune mantovano, non può infatti essere sistemata dopo i danni subiti con il terremoto dello scorso maggio.

E pensare che tutto era pronto, senza lungaggini, esempio se vogliamo anche raro di rapidità amministrativa: gara d’appalto lanciata e assegnata, ditta pronta a partire, persino l’ok di un finanziamento del 50 per cento circa arrivato (giovedì scorso) dalla Regione e dai fondi dell’assicurazione per i danni dovuti al terremoto: 92500 euro che giacciono in cassa e che, uniti agli 87mila messi a disposizione dal comune, sarebbero sufficienti per completare il primo lotto dei lavori, concernente il tratto terminale della galleria, quello più colpito e malmesso. Condizionale d’obbligo, perché il Patto di Stabilità fa ancora una volta da capestro e costringe l’amministrazione a non poter spendere, neppure di fronte ad un’iniziativa così urgente, considerando anche che la Galleria degli Antichi è tra l’altro considerata patrimonio dell’Unesco.

Poche sovvenzioni si salvano dalla strettoia del suddetto patto: tra queste, ad esempio, rientrano le donazioni di un privato a titolo di beneficenza. La domanda, che alcuni cittadini di Sabbioneta si sono posti, è la seguente: “Ma se il sisma avesse colpito le scuole, luoghi che non possono restare inagibili per troppo tempo, cosa sarebbe successo?”.

Il dubbio rimane, così come rimarrà, almeno per i prossimi mesi, in condizioni non certo ottimali anche la Galleria degli Antichi. I lavori infatti sono stati bloccati, non sono anzi nemmeno partiti e il contratto firmato con la ditta che ha vinto l’appalto resta, per ora, carta straccia. La burocrazia non guarda in faccia neppure all’arte, alla cultura e all’Unesco.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti