3 Commenti

Streaming del consiglio
Richiesta dei 5 Stelle
a carico del comune

streaming-5stelle_ev

Dopo le schermaglie nell’ultimo consiglio comunale, culminate con la decisione di concedere lo streaming delle prossime sedute a patto di conoscere il committente della trasmissione, ecco la richiesta ufficiale, presentata oggi, dei “grillini”. Anche Casalmaggiore per la Libertà dovrebbe, stante alle intenzioni rivelate dal consigliere e capogruppo Orlando Ferroni unirsi alla proposta con una trasmissione comunque disgiunta. Da segnalare che la richiesta del Movimento 5 Stelle, presentata da Alessio Aramu, attivista del gruppo di Casalmaggiore, va oltre: si chiede infatti espressamente che sia il comune stesso, tramite i propri dipendenti, a farsi carico delle trasmissioni.

Di seguito il comunicato del Movimento 5 Stelle di Casalmaggiore. “In data odierna il Movimento 5 Stelle ha presentato al comune di Casalmaggiore domanda ufficiale per la ripresa e diffusione via streaming delle sedute consiliari tramite il sito web del Comune stesso. Riteniamo che questa nostra richiesta vada nella direzione di aumentare e migliorare sia la partecipazione della cittadinanza alla vita politica sia la trasparenza dell’Amministrazione Comunale, temi da sempre ispiratori del Movimento 5 Stelle. Riteniamo inoltre che la diffusione in streaming debba essere presa in carico dal comune stesso, tramite i propri dipendenti e debba essere accessibile tramite il sito web del Comune stesso. Ritenendoci un Movimento politico costruttivo, nella domanda riportiamo anche possibili soluzioni tecniche dalle quali si evince il costo irrisorio che il Comune dovrebbe affrontare per tale servizio ai cittadini”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Gianpaolo Fattori

    Solo per precisare che Alessio Aramu è un semplice attivista e NON è il portavoce del MoVimento 5 Stelle.Il giornalista in questione, sposando la metodica dello spin doctor contribuisce ad una inesatta informazione.

    • giovanni

      C’è stato un errore. Provvedo a correggere. Non sono nè uno spin nè un doctor. Ogni volta che c’è un errore (peraltro innocuo e peraltro già chiarito con lo stesso Aramu) fate sempre polemica. Ribadisco: si è trattato di un errore, non grave, in buona fede. Chiedo scusa, le illazioni le lascio a voi…

      • Gianpaolo Fattori

        Io sulla sua buona fede ci credo e se mai si fosse sentito offeso le chiedo scusa, ma deve convenire con me che ultimamente del MoVimento 5 Stelle si parla sempre TROPPO, nel bene e nel male.