Commenta

Pomì, Cuello fa
il Mourinho. Oggi
via ai playoff con Pavia

pomi-cuello-ev

Claudio Cesar Cuello fa il Mourinho: ricordate il tecnico dell’Inter alla vigilia delle semifinali della Champions nell’anno del triplete? “Ogni squadra ha il 25% di possibilità di vincere”. Testuali parole del tecnico portoghese, testuale il pensiero del coach della Pomì, alla vigilia dei playoff.

“Comincia un nuovo campionato, velocissimo” spiega Cuello “dove quattro, cinque o sei partite decidono una stagione. Favoriti? Non ce ne sono, perché basterà mezzo episodio per fare saltare presunti vantaggi sulla carta. Siamo due squadre, siamo 0-0, i precedenti non contano nulla e l’unico vantaggio è il fattore campo. E non si dica che Ornavasso-Frosinone è più equilibrata di Casalmaggiore-Pavia: sono due gare senza favoriti, stop”.

Si parte alle ore 20.30: gara-2 in territorio pavese mercoledì 1 maggio, sempre di sera, ed eventuale gara-3 (necessaria se le due squadre si prenderanno una gara a testa) a Viadana, domenica 5 maggio. Cuello è molto meno mourinhano, quando con eleganza dribbla le polemiche sul presunto biscotto di Verbania, con il successo di Novara contro Ornavasso che ha tolto il primato alla Pomì, costringendola ai playoff. “Sono un professionista, lo siamo tutti, dunque non posso rispondere a questa domanda. O meglio, rispondo dicendo che a Verbania la gara è stata regolare, se la pensassi diversamente e pensassi che i team o gli allenatori sono in malafede, allora avrei già smesso di allenare e di credere a questo sport. Complimenti a Novara, il campionato è un capitolo chiuso. Ora inizia una nuova stagione”.

Pavia arriva dalla doppia gara con Soverato. Saranno più stanche di voi. “No, avranno più ritmo e più entusiasmo, saranno più rodate. Avere giocato è un vantaggio per loro, anche perché hanno giocato due match di grande livello: hanno vinto al tie-break in un ambiente tosto come Soverato e hanno rimontato bene in casa, senza scomporsi dopo essere andate sotto 0-1. Il discorso fisico nei playoff non conta nulla: prendete le Olimpiadi, lì ci sono squadre che giocano al massimo livello possibile, da un giorno all’altro. E poi anche noi ora giocheremo ogni tre giorni, quindi non troviamo scusanti”.

Carica anche il capitano Lucia Bacchi. “Non possiamo fallire, gara-1 è fondamentale. Pavia con noi ha perso due volte su due, ma gioca un volley ottimo, quindi dovremo fare molta attenzione. Noi favoriti? Preferisco dire che Frosinone è favorita, un po’ per scaramanzia, un po’ per il loro ruolino”.

Ma sotto sotto il pensiero di Lucia non è altro che un arrivederci alla finale da parte della Pomì alle ciociare.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti