Commenta

Camion di bestiame
travolge una Punto:
24enne miracolata

incidente-marcaria-ev

Dopo il grave incidente di questa mattina costato la vita al 73enne di Isola Dovarese Giuseppe Ferraroni, le strade dell’Oglio Po si sono confermate maledette questo pomeriggio. In questo caso, per fortuna, la ragazza coinvolta nel sinistro se l’è cavata e non è in pericolo di vita, ma ha rischiato davvero grosso.

E’ accaduto tutto attorno alle ore 17 sull’ex statale Mantova-Cremona in territorio del comune di Marcaria. La Fiat Punto, guidata da A. C. T., ragazza classe 1989 residente a Gabbiana, frazione di Marcaria, precedeva sulla stessa carreggiata stradale un camion Scania carico di mucche da latte, guidato da E. C., uomo classe 1968 residente a Pavia.

La Fiat Punto ad un certo punto ha svoltato a sinistra per entrare nello stradello che conduce all’azienda Mec-Carni, dove, stando a una prima testimonianza, la ragazza stava andando a prendere il fidanzato che aveva appena concluso il turno di lavoro. Il camion non ha fatto in tempo a frenare e ha investito sulla fiancata sinistra la Fiat Punto, spingendola peraltro nel vicino fosso, fortunatamente privo di acqua. Tremendo l’impatto.

L’intervento dell’elisoccorso ha fatto temere il peggio e lo stesso camionista ha confessato di avere temuto per le sorti della ragazza: per fortuna, invece, A. C. T. ha riportato alcuni graffi sul volto e qualche botta, dovuta al fuoristrada, ma non ha mai perso coscienza nè è mai stata, secondo i sanitari intervenuti, in pericolo di vita. L’elicottero è stato dunque chiamato perché non c’era la possibilità di avere in tempi brevi l’automedica. La ragazza è stata trasportata a Mantova in codice giallo, dopo che inizialmente la sua situazione era stata bollata in codice rosso.

Sul posto i vigili del fuoco di Mantova per controllare lo stato dei mezzi, la polizia locale di Marcaria e Bozzolo per i rilievi e i carabinieri di Marcaria per regolare il traffico, che è stato fatto scorrere in senso alternato per qualche minuto, prima di tornare alla normale viabilità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti