Commenta

Viadana, Pd: incontro
per parlare di bilancio e
ricomporre le fratture

nizzoli-ev

Nella foto, Fabrizio Nizzoli

Il segretario del circolo Pd di Viadana, Fabrizio Nizzoli, entra nel merito della discussione sul bilancio: tema spinoso, che vede impegnata l’amministrazione viadanese da diverso tempo. “Quotidianamente – commenta Nizzoli – gli amministratori locali di tutti i partiti ci mettono la faccia con i cittadini, ma in questi giorni, anche per questo, si trovano in difficoltà nella compilazione del bilancio di previsione perché sempre di più aumentano i tagli dal governo centrale come previsto dalla spending Review e ora anche le incertezze su Imu prima casa”.

“L’amministrazione Pavesi e quella di Penazzi che si sono succedute nel comune di Viadana – prosegue Nizzoli – che ci hanno visto e che ancora ci vedono protagonisti, in questi anni sono sempre state attente e precise nella gestione e nella amministrazione dei conti. A conferma di questo l’anno scorso Viadana era rientrata nei 134 comuni più virtuosi d’Italia”.

Quest’anno però non sarà facile chiudere il bilancio è piuttosto complesso e il Pd vuole vederci chiaro: “In queste settimane gli assessori Pd Federici, Saccani e Viscusi, insieme al sindaco Penazzi, al vice sindaco Anzola e all’assessore Tipaldi stanno analizzando il bilancio facendo scelte difficili. Su richiesta dei nostri tre assessori, da me pienamente condivisa, per lunedì abbiamo convocato una riunione dove parteciperanno gruppo consigliare e direttivo Pd. Nella prima mezz’ora un tecnico del comune verrà a spiegare quale è il taglio necessario dal 2012 al 2013, quali entrate e quali tagli andranno in parte a coprire lo sbilancio e quanto ancora è rimasto da coprire. Dopo tale spiegazione, nella stessa serata, cercheremo di trovare una quadra ed un’idea unitaria di quali scelte portare in maggioranza e al sindaco”.

L’iniziativa è volta anche a ricomporre la frattura interna al Pd: “Tale incontro sarà un’importante occasione per cercare di ritrovare il dialogo tra le due parti di Pd che in questi mesi si sono scontrate. Ora è importante parlare e decidere insieme cosa fare, lasciare da parte i rancori e saper far quadrato attorno a scelte difficili che insieme dovremo affrontare, infatti ne gli assessori, nel il gruppo consigliare ne il partito possono pensare di scegliere, senza coinvogere tutti gli organismi del partito”.

“Sono sicuro – chiosa Nizzoli – che i consiglieri risponderanno affermativamente a quanto proposto dagli assessori in quanto sanno benissimo di essere parte fondamentale di questa maggioranza. Nelle scelte da fare per chiudere il bilancio, personalmente penso che il Pd debba cercare di salvaguardare il più possibile i servizi essenziali a cui ha abituato i cittadini Viadanesi e se ci saranno da fare sacrifici dovranno certo essere condivisi da tutti ma nel caso di nuove tasse non c’è dubbio che si dovranno colpire i redditi maggiori e chi ha capacità patrimoniali più elevate. Di certo non è possibile chiedere nuovi sacrifici a chi fatica a mantenere la propria famiglia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti