Commenta

Viadana, Zanazzi: no
alla proposta di Nizzoli
Nessun riavvicinamento

zanazzi-viadana-nizzoli-ev

Proposta respinta al mittente: lo strappo interno al Pd non si ricucirà tanto facilmente nemmeno dopo l’apertura di Fabrizio Nizzoli, che ha proposto un incontro del partito per parlare di bilancio e per riavvicinare le parti “democratiche” ormai sempre più lontane.

“Come già comunicato a Nizzoli – risponde il capogruppo Pd di Viadana, Paolo Zanazzi – i sottoscritti Consiglieri Comunali non parteciperanno a nessun incontro con il Direttivo di parte, uscito da un Congresso di parte del partito, organizzato da un gruppo di componenti dimissionari e con modalità e forme il cui unico obiettivo era l’esclusione di una parte di partito e soprattutto dei Consiglieri Comunali del Pd scomodi”.

“Non riconoscendo quindi autorevolezza politica a questo organismo riteniamo superfluo e decisamente strumentale l’appello di Nizzoli per un “riavvicinamento sulle cose da fare”. Il Gruppo Consiliare del PD ha la consapevolezza delle “cose da fare” e di “chi le deve fare”. Forse Nizzoli ha dimenticato il ruolo istituzionale che compete ai Consiglieri Comunali, chiamati a confrontarsi, discutere e decidere sulle questioni Amministrative, fra queste il Bilancio di Previsione 2013”.

“Come già anticipato a Nizzoli, il Gruppo Consiliare PD si riunirà congiuntamente agli Assessori PD per esaminare le eventuali proposte della Giunta e discutere di come procedere su questo delicato e importante argomento. Sarebbe importante a tal riguardo che i 3 Assessori PD fossero maggiormente “comunicativi” con il proprio Gruppo Consiliare anziché eludere da mesi un confronto con noi ad esclusione dell’ex Assessore Sartori che puntualmente informava il Gruppo Consiliare PD delle problematiche e delle decisioni assunte in Giunta. Che forse sia stato questo uno dei motivi della sua “rimozione” suggerita da qualcuno e attuata dal Sindaco?”

Oltre al capogruppo Zanazzi, la nota è firmata da Bruno Bartolucci, Gabriele Oselini, Daniele Mozzi, Elda Manfredi e Silvio Perteghella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti