Commenta

Portanuova e Pd
invitano a sviluppare
l’Istituto Grossi

portanuova-ev

La Lista Civica Portanuova e il consigliere Bartolucci del Partito Democratico presentano una mozione, che sarà discussa nel prossimo consiglio comunale di Viadana e ha a che fare con il dimensionamento scolastico. In particolare il documento chiede che la Direzione Didattica Grossi non sia costretta a tenere “bassi” i numeri, ma possa invece esplicarsi come un vero e proprio nuovo Istituto Comprensivo. Ecco il testo della mozione firmato da Simonetta Gialdi (Portanuova) e da Bruno Bartolucci (Pd).

“Premesso che con D.C.C. n.77 /2012 è stata approvata una mozione sul dimensionamento scolastico che sosteneva l’attuale assetto scolastico mantenendo attive ed in piena autonomia le tre realtà scolastiche; con D.C.C. n. 98 /2012  è stato approvato il progetto di dimensionamento scolastico che conferma il mantenimento degli attuale due Istituti Comprensivi (Parazzi e San Matteo) e la costituzione di un terzo Istituto Comprensivo a partire dalla Direzione Didattica Grossi con l’aggiunta della Scuola Secondaria di 1° grado prevedendo la partenza, a far data dall’anno scolastico 2012-2013, con la creazione immediata di un corso intero (3 classi) oppure da raggiungere gradualmente nell’arco di tre anni, dichiarando la disponibilità di locali idonei ad accogliere sin da subito anche le tre classi; la proposta deliberata dal Consiglio Comunale ha ottenuto la successiva approvazione da parte dell’organo Provinciale ed è stata adottata in data 13/12/2012 dalla Regione Lombardia che ha riconosciuto il nuovo Istituto Comprensivo senza alcun vincolo di sezioni;

Considerato che contro tale proposta è stato presentato il 5/2/2013 da parte di alcuni insegnanti e genitori dell’Istituto Comprensivo Parazzi ricorso al TAR di Brescia con richiesta di sospensiva, al quale il Comune di Viadana ha fatto opposizione e che il TAR ha respinto confermando pertanto la validità della delibera del nuovo dimensionamento scolastico di Viadana;

Rilevato che in data 15/04/2013 il Sindaco e l’Assessore all’Istruzione hanno inviato una nota esplicativa (prot.10972) alla Direzione Didattica e ad altri destinatari formulando una interpretazione restrittiva nella creazione della nuova Scuola Secondaria di 1° grado che, di fatto, imporrebbe alla Scuola di non accogliere tutte le 42 domande di iscrizione alla 1° classe media e preavvisando che l’Amministrazione non avrebbe proseguito in un’azione legale in caso di nuovo ricorso;

Preso atto che alla suddetta nota esplicativa ha dettagliatamente risposto in data 02/05/2013 il Consiglio di Circolo della Direzione Didattica considerandola “tardiva, controproducente e limitativa”, invitando tutti (Giunta, Gruppi Consiliari e Istituto Parazzi) a difendere l’attuale dimensionamento scolastico quale valore aggiunto e qualificante per tutta la comunità viadanese e facendo propri gli inviti ad una collaborazione e concertazione tra il Comune ed i 3 Istituti scolastici;

Il consiglio comunale di Viadana ritiene costituito il nuovo Istituto Comprensivo Grossi di Via Vanoni, secondo il dimensionamento approvato con la propria deliberazione n.98/2012 sopra citata, con l’avvio di n.2 sezioni di Scuola Secondaria di 1° grado, partendo dall’anno scolastico 2013/2014 con n.2 prime classi per gradualmente arrivare, nell’arco di 3 anni, alle due sezioni complete (2 prime, 2 seconde e 2 terze), e impegna il Sindaco e la Giunta Comunale a rettificare la nota esplicativa di cui al prot. 10972 accettando le motivazioni di buon senso formulate dal Consiglio di Circolo della Direzione Didattica di Viadana e prendendo atto delle iscrizioni raccolte per la formazione di n. 2 prime classi per l’anno scolastico 2013/2014 al fine di poter gradualmente costituire nell’arco di 3 anni n.2 sezioni complete, dalla 1° alla 3° media; a predisporre, presso l’attuale sede di Via Vanoni, l’allestimento delle n.2 nuove classi medie con la dotazione dei necessari mobili e arredi, anche recuperando eventuali arredi in surplus presso gli altri Istituti, ed a predisporre, se necessari, eventuali lavori di sistemazione minima per la messa in sicurezza dell’accesso laterale alle aule della nuova ala; ad attivarsi sin da subito presso l’Amministrazione Provinciale per sottoscrivere la nuova convenzione d’uso dei locali di Piazzetta Orefice, al fine di destinare a partire dall’anno scolastico 2014/2015  le aule al piano 1° e 2° al nuovo Istituto Comprensivo Grossi e prevedendo che l’ Auditorium “Fabia Gardinazzi” possa continuare ad essere gestito dall’ITC Sanfelice; ad attivarsi per costituire subito un tavolo permanente di confronto e di concertazione tra il Comune ed i 3 Istituti Comprensivi al fine di dirimere ogni eventuale controversia e/o rivalità che danneggia esclusivamente la comunità viadanese, iniziando così un percorso di collaborazione per migliorare e potenziare l’offerta formativa e scolastica su tutto il territorio, in piena sintonia; a proseguire, nel caso di un nuovo malaugurato ricorso, nell’azione legale per difendere le ragioni politico-amministrative che hanno portato al nuovo dimensionamento scolastico e alla creazione del nuovo Istituto Comprensivo Grossi così come definitivamente chiarito e precisato con la presente delibera”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti