Commenta

New Tabor, il grazie
di Roma per la missione
in Congo e Uganda

tonghini_ev

Un giorno speciale per un giusto riconoscimento: don Paolo Tonghini, presidente dell’associazione New Tabor, ha ricevuto mercoledì scorso a Roma il ringraziamento da parte del segretario del Pontificio Consiglio degli Operatori Sanitari monsignor Jean-Marie Musivi Mpendawatu.

“Abbiamo relazionato” spiega don Paolo, accompagnato a Roma da Christian Manfredi “sulla nostra esperienza missionaria socio-sanitaria avvenuta in Congo (Repubblica Democratica del Congo) e in Uganda durante il mese di marzo scorso. Il segretario ha apprezzato il lavoro svolto, da intendersi quale prima tappa di un percorso di internazionalizzazione, la ricca testimonianza fotografica consegnatagli e mi ha dato mandato di proseguire su questo cammino. Dal canto mio ritengo tale incarico difficile, ma importante, fruttuoso e costruttivo per il nostro futuro, in quanto non solo valorizzerà i veri principi di umanizzazione sociale, ma anche rappresenterà un forte stimolo, anche se goccia nel mare dei bisogni del continente africano, per riconoscere che la nostra Europa non può rimanere isolata  politicamente, culturalmente ed economicamente dal resto del mondo”.

Don Paolo si è detto assolutamente soddisfatto per essersi fatto interpreto della vera missione della Chiesa. “La Chiesa” spiega “ha sempre interpretato questo ruolo attivo sulle relazioni tra i popoli e in questo momento sociale difficile deve esserne interprete corretto. Durante la giornata abbiamo incontrato poi il cardinale Fiorenzo Angelini, colui che ha iniziato su mandato del Beato Giovanni Paolo II il Dicastero Vaticano della pastorale sanitaria, il quale, nonostante l’età, ha con commozione raccontato alcuni ricordi personali, oltre che apprezzare il nostro operato missionario a servizio della terra africana”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti