Commenta

ParaTriathlon, primo
successo internazionale
per Andrea Devicenzi

devicenzi-ev

Nella foto di Marco Bardella, i premiati italiani a Besançon: Devicenzi è il terzo da sinistra

Prima trasferta stagionale Internazionale della Nazionale Italiana di Paratriathlon e primo successo oltre i confini italiani con la casacca tricolore indosso per Andrea Devicenzi.

A Besançon, in Francia, l’atleta disabile di Martignana di Po è riuscito a vincere una gara, per lui, doppiamente difficile: da unico partecipante a dover correre con le stampelle, Devicenzi ha battuto la concorrenza affrontando ben due frazioni di corsa, non una. La forte corrente del fiume che avrebbe dovuto ospitare la frazione di nuoto aveva infatti indotto la giuria, nel briefing di sabato, a modificare la gara per ragioni di sicurezza. Il tratto a nuoto è stato quindi sostituito da un secondo segmento di corsa: la gara si è di fatto tramutata in una competizione di paraduathlon, con la sequenza bici-corsa-bici.

Le difficoltà iniziali di Devicenzi, unico ad affrontare la prima frazione con le stampelle, portano l’atleta martignanese alla zona cambio con un ritardo di 4′. “Indosso il casco e la scarpa e parto a tutta, mi sento in forma e spingo forte sui pedali”: racconta Andrea.

“Al giro di boa, all’undicesimo chilometro, inizio a vedere il mio avversario. I quattro minuti sono quasi recuperati. Lo raggiungo al quattordicesimo chilometro e poi spingo ancora più forte per arrivare nella zona cambio con più vantaggio possibile. In zona cambio, lascio la bici ed appena iniziata la corsa incrocio il francese che arriva dalla frazione in bici. Ho un vantaggio di circa 2 minuti e mezzo. Parto senza pensarci tanto per gli ultimi 2,5 km. L’entusiasmo del pubblico mi fa tenere il ritmo alto. Al giro di boa vedo che c’è ancora vantaggio, forse sufficiente per tagliare il traguardo per primo. Mancano 500 metri all’arrivo, non resisto, mi giro e non vedo nessuno, realizzo che forse riesco a vincere la mia prima gara Internazionale”.

Così è: “Tagliato il traguardo vengo raggiunto dal CT Simone Biava e dagli accompagnatori per la festa”.

Oltre alla vittoria di Devicenzi, la Nazionale Italiana torna da Besancon con altri quattro ottimi risultati: l’oro di Michele Ferrari nella categoria Tri 3, l’argento di Alessandro Colombo nella Tri 5 ed i bronzi di Andrea BozzatoAlessio Borgato, rispettivamente nelle categorie Tri 5 e Tri 4.

“Vivere per la prima volta un’esperienza da primo del podio è una sensazione bellissima”: confida Devicenzi. “Questo risultato mi carica per dare ancora di più. Nella fase di corsa ho sentito un importante miglioramento che mi incoraggia per continuare su questa strada. Peccato per la frazione di nuoto, mi sarebbe servita come punto di riferimento per valutare la condizione attuale in vista dei Campionati Europei in Turchia a metà giugno. Ora settimana di scarico e nel weekend raduno Federale della Nazionale a Cesenatico”.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti