Commenta

Anche Anzola
al summit su giovani
e politica della Diocesi

anzola_ev

Ieri a Cicognolo si è svolta un’importante ed inedita iniziativa organizzata dalla Commissione Pastorale Giovanile Zona 7 della Diocesi di Cremona. I giovani si sono riuniti per parlare di politica.

Come relatori sono stati invitati Sante Mussetola, che é responsabile della scuola socio politica diocesana, Sara una studentessa di Cremona e come esempio di amministratore il vice sindaco di Viadana Dario Anzola. Dopo aver visto alcuni filmati di litigi di politici in tv ci si è chiesti se la politica sia solo questo. Mussetola così si è espresso: “Ragazzi, documentatevi e riflettiamo insieme su ciò che ci raccontano in tv e sui giornali. Seguiamo la dottrina sociale della Chiesa”. Poi é stato il turno di Anzola che ha sostenuto che “l’impegno politico deve nascere da una voglia di mettersi al servizio, dalla voglia di voler fare la propria parte per migliorare le cose. I giovani non sono disinteressati come si vuol far credere, i giovani sono solo disorientati ma hanno voglia di approfondire e voi oggi ragazzi ne siete la dimostrazione. C’è tanto bisogno di giovani in politica e c’è bisogno che ogni persona si senta corresponsabile del bisogno di miglioramento della società in cui viviamo. Tutti dobbiamo dare il nostro contributo per lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato. Perciò basta urla, litigi, polemiche, ma tanto impegno”.

Numerosi sono stati poi gli interventi dal pubblico di giovani presenti. A concludere é stato don Paolo Arienti, responsabile degli oratori della diocesi che portando gli esempi di Martin Luter King e Bonheufer ha indicato un suggerimento: “Seguiamo questi esempi per capire che la politica é una cosa bella”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti