Commenta

Viadana, corto circuito
fa saltare un tombino
Nessun ferito

viadana-tombino-ev

Nella foto, l’intervento di Vigili del Fuoco e tecnici

Grande paura venerdì mattina a Viadana, lungo via Verdi, vicina al centro cittadino. Un forte botto ha fatto saltare un tombino davanti alla Banca Agricola del comune mantovano.

Con ogni probabilità è stato un corto circuito sulla linea della bassa tensione a “stappare” il tombino, il tutto causato, pare, dall’innalzamento della falda acquifera. Sono intervenute subito le forze dell’ordine, i vigili del fuoco e Italgas, mentre si attendono i tecnici dell’Enel. Si esclude comunque un collegamento con un problema al gas, in quanto tutto è legato all’energia elettrica.

Per fortuna l’unico problema è dettato dalla mancanza provvisoria di energia elettrica nella zona di via Verdi, dove si trova anche lo studio da commercialista del sindaco Giorgio Penazzi. Un danno comunque risicato se si considera che poteva andare molto peggio: proprio al venerdì, infatti, in via Verdi si tiene il mercato settimanale, rinviato a causa del maltempo che sta imperversando nel Nord Italia. Le bizze di Giove Pluvio, questa volta, sono state davvero opportune, è il caso di dirlo. Una casualità, che ha evitato che un banale guasto elettrico potesse provocare problemi più seri, davvero possibili considerando il peso del tombino, che ha sobbalzato, percorrendo qualche metro, dopo essere uscito dalla sua sede naturale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti