Commenta

Esagonale del Po
di livello mondiale, con
sfida speciale per Desalu

desalu-contini-ev

Nella foto, Fausto Eseosa Desalu col tecnico Interflumina Gian Giacomo Contini

Avrà un sapore mondiale il 29° Esagonale del Po, in programma il 12 giugno a Casalmaggiore. Saranno in gara infatti ben nove giovani che già hanno in tasca il minimo per i Campionati del Mondo che si terranno la prossima estate in Ucraina. E’ dunque un momento felice per l’atletica giovanile azzurra.

Buona parte del merito è anche del lavoro svolto nelle province che da sempre “animano” l’Esagonale. Il 12 giugno, con inizio  alle ore 17,30 saranno sulle piste e pedane del centro sportivo Baslenga di Casalmaggiore i migliori giovani atleti delle categorie Cadetti e Allievi, dai 14 ai 17 anni, delle province di Cremona, Mantova, Piacenza, Parma, Reggio Emilia e Modena. L’Atletica Interflumina E’ Più Pomi è orgogliosa del proprio meeting, uno dei più rinomati e apprezzati da dirigenti, tecnici e atleti del Centro Nord. Per la società presieduta da Alfredo Azzoni è anche un importante momento per ricordare figure che nel tempo hanno fatto la storia del club azzurro verde. Si ricorderanno infatti, dedicando loro determinate prove, personaggi come Amedeo Becchi, Claudio Lodi Rizzini, Doralino Masseroni, Guido Guarneri, Mario Oliva, Paolo Corna, Alberto Baruffaldi e Maria Teresa Riccaboni.

La figura di Bruno Tartari, altro dirigente indimenticato, invece, sarà ricordata con il classico Memorial a lui intitolato in autunno quando a Casalmaggiore arriveranno i migliori giovani marciatori di tutta Italia per un Campionato nazionale per Regioni veramente unico. Sarà una manifestazione di grandissimo prestigio. Il massimo per onorare Bruno Tartari.

Per l’Esagonale, quindi, respiro mondiale. Anticipiamo i nomi  dei presenti di spicco (con rispettivi tempi): il cremonese Arre con 22”74 sui 200, il reggiano Bouit con 1’54”32 sugli 800, il parmense Bocchi con 15,15 nel triplo, il reggiano Zobbi con 4,62 nel salto con l’asta, la pesista parmense Baruffini che ha scagliato il peso a 13,85 , la reggiana Corradini che ha lanciato il giavellotto a 48,88 e infine un trittico veramente di alto livello nella prova dei 100 ostacoli. Hanno ottenuto infatti il pass per l’Ucraina la parmense Folorunso con 14”07,  la piacentina Papa con 14”48 e la modenese Quaglieri con 14”46.

Spettacolo assicurato con l’auspicio che tutti gli appassionati di sport del comprensorio Oglio Po  facciano sentire la loro passione a tutti i giovani impegnati. L’Interflumina, oltre ad organizzare, avrà alcuni propri atleti nella rappresentativa parmense e poi presenterà il suo “gioiello” Fausto Eseosa Desalu. Proprio per Desalu  è stata organizzata una prova sui 100 metri, fuori classifica per il trofeo specifico. Ogni provincia presenterà il suo velocista migliore sui 100 piani del settore assoluto: gli avversari non mancheranno dunque per Desalu. La gara dei 100 metri assoluti è stata programmata per le ore 18,45 e sarà proprio al centro del programma della manifestazione. Per Desalu si tratterà dell’ultimo test prima dei tricolori Junior che disputerà il fine settimana successivo a Rieti, dove dovra difendere il suo titolo di campione italiano 2012 sulla distanza.

Altri i giovani talentuosi in pista per l’Interflumina. Su tutti Loris Fuochi nel disco Allievi: Loris, fresco del personale portato a 46,60, ha intascato due minimi per i campionati, quelli del disco e del peso. Si tratta di un giovane in costante crescita. Altro elemento di punta è la saltatrice Francesca Paglia, cadetta, che ha superato quota 1,61 in alto e che vestirà domenica 9 la maglia della formazione dell’Emilia al Trofeo Ceresini di Fidenza, la gara più importante dopo i campionati italiani per la categoria. Sui 100 piani Allievi ci sarà ai blocchi di partenza Giulia Storti, già in possesso di due minimi per gli italiani: per lei doppietta sia sui 100 che sui 200. Per gli 80 cadette l’Interflumina avrà in gara Daria Sinatra. Ai suoi ragazzi l’Interflumina chiederà di dare il massimo per portare più punti possibile alla rappresentativa di Parma, vincitrice del Trofeo nelle ultime due edizioni anche grazie al prezioso contributo dato dagli atleti del club azzurro verde.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti