Commenta

Sosta largo Marinai:
levata di scudi di
residenti e negozianti

parcheggio-marinai-ev

Nella foto, il parcheggio alle ore 7 (vuoto) e alle ore 8 (pieno)

Il parcheggio pubblico di largo Marinai a Casalmaggiore invece di rappresentare l’ideale soluzione per la sosta dei veicoli solleva proteste e polemiche da parte dei residenti.

La questione risiede nel fatto che gli spazi vengano completamente occupati dagli insegnanti del vicino Istituto Comprensivo Diotti, impedendo a qualsiasi altro cittadino di poterne usufruire. Questo ogni giorno della settimana esclusa ovviamente la domenica.

Basta dare un’occhiata alla foto per capire come alle ore 7 di un giorno lavorativo il parcheggio sia completamente libero (riquadro di sinistra) mentre dalle ore 8 in poi, ovvero quando iniziano le lezioni delle scuole medie, non si trova più nemmeno un buco libero (riquadro di destra). Ad esserne penalizzati sono i residenti del condominio a fianco, per i quali sono stati riservati pochi posti su una superficie ghiaiata senza asfaltatura. A patirne le conseguenze peggiori è però il negozio di abbigliamento attiguo, i cui clienti anche volendo non saprebbero dove mettere l’auto per fare la spesa o semplicemente dare un’occhiata alle vetrine.

Anche il bar che si affaccia su largo Marinai ha dovuto alzare bandiera bianca, arrendersi e chiudere per sempre nonostante i tentativi da parte di diverse gestioni che si sono alternate.

La soluzione potrebbe essere quella di sottoporre l’area a sosta temporizzata, così i posti potrebbero venire occupati da tutti alternativamente. Ma i professori si sottoporranno allo stress di scendere ogni ora a cambiare il disco orario sul cruscotto delle rispettive automobili?

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti