Commenta

Amurt and sport
un successo pensando
alla scuola di Bissiri

amurt_ev

Fotogallery Wp Calle

Amurt and sport, la giornata densa di attività organizzata a Vicomoscano dall’associazione presieduta da Paolo Bocchi in collaborazione con l’Associazione sportiva della frazione casalese, non ha deluso le attese. Una giornata intera tra calcio, volley, rugby, beach volley e tennis, chiusa dalla sana gastronomia di casa nostra e da un concerto molto particolare.

“Siamo contenti” spiega Paolo Bocchi tirando le somme della giornata di sabato “siamo partiti alle 10 con il beach volley e per tutto il giorno abbiamo allietato i presenti, che hanno risposto presente e non hanno fatto mancare il loro contributo. Il ricavato, infatti, servirà per ultimare la scuola media di Bissiri, in Burkina Faso, la cui costruzione è partita a marzo. L’edificio principale è già in piedi da qualche settimana, ora mancano i banchi e le ultime finiture. A settembre saremo a Bissiri per l’inaugurazione”.

Il torneo di beach volley è stato il più partecipato: dodici squadre che si sono date battaglia, con ragazzi e ragazze dai 20 ai 30 anni, dalle 10 di mattina fino a sera. Alle 15 invece è partito il torneo di calcio, dove, nonostante il forfait della Cremonese, Casalese, Colorno e Viadana non hanno fatto mancare lo spettacolo: coinvolgendo i team classe 2001-2002, il triangolare è riuscito, premiando (con Giovanni Pagliarini, proprio un ex biancoceleste) alla fine la Casalese, che ha superato il Colorno in finale.

Suggestiva poi l’idea di dedicare il triangolare di rugby (anche qui atleti giovanissimi, classe 2002 e superiori) a Sidiki Conde, il ragazzo di origine guineana scomparso all’età di 13 anni per un malore, che militava nel Rugby Viadana. Proprio Viadana non è riuscita a vincere il torneo, dove il Rugby Mantova ha prevalso anche sui Caimani del Secchia di Moglia. Per tutti i ragazzi, però, il momento più intenso è stato la premiazione da parte di un atleta della Nazionale italiana.

La giornata di sport ha visto anche la partecipazione della scuola Tennis Eridanea, con l’esibizione degli atleti più promettenti verso sera, appena prima della cena con servizio ristorazione preparato dalla cucina della associazione sportiva Vicomoscano. Il tempo è stato clemente, solo una “spruzzatina” che però non ha guastato la festa.

Conclusa idealmente dall’azzeccato concerto dei Perito Per’aria, trasformati nell’occasione in Perito Per’Africa: vestiti con costumi tipici del Continente Nero e truccati in volto, i componenti della band hanno iniziato ieri il loro tour nella Bassa. “E si sono detti disposti” ha spiegato con orgoglio Bocchi “a portare il marchio di Amurt nei loro concerti. Di fatto ci aiuteranno a raccogliere fondi per la nostra causa. Un gesto che non avevamo previsto, ma che ci fa davvero piacere e per il quale ringraziamo questi musicisti, peraltro molto bravi e simpatici”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti