Commenta

Viadana, Sanfelice e Asl
insieme per educare
alla salute gli studenti

sanfelice-viadana-ev

Anche in questo anno scolastico l’Azienda Sanitaria Locale e l’Istituto Tecnico Commerciale Ettore Sanfelice hanno collaborato per educare alla salute gli studenti del biennio. “Nell’ottica di una scuola della formazione della personalità, considerata nelle sue diverse dimensioni affettiva-sociale-morale–intellettuale, assume particolare rilevanza l’educazione alla salute come aspetto fondante dell’educazione alla vita”: spiegano i referenti del progetto.

“Il Sanfelice ringrazia l’ASL di Mantova per aver contribuito, attraverso l’intervento degli esperti, ad aiutare i giovani allievi nella costruzione del proprio progetto di vita e nel superamento delle insicurezze tipiche dell’età adolescenziale”.

Il corso sull’educazione all’affettività coinvolge da anni le classi seconde dell’istituto. L’assistente sociale Giancarla Biacchi e l’ostetrica Daniela Mantovanelli hanno coinvolto gli studenti in attività finalizzate a facilitare le relazioni fra pari, a fornire strumenti per aumentare la conoscenza di sé e degli altri nel processo di crescita della persona nei diversi aspetti cognitivi, affettivi e professionali.

In relazione alla prevenzione delle dipendenze i giovani allievi di ogni classe del biennio hanno potuto incontrare, nelle rispettive aule, il dottor Massimo Nizzoli, medico del Servizio dipendenze ASL Mantova, che ha dato informazioni e proposto riflessioni sulle principali sostanze d’abuso e sui comportamenti di dipendenza più frequenti e diffusi tra i giovani del nostro territorio.

Non si è trattato di lezioni magistrali ma, attraverso uno scambio di conoscenze, si è cercato di comunicare corrette informazioni e favorire la motivazione ad evitare comportamenti a rischio, al fine di raggiungere consapevolezza rispetto al problema dell’abuso di alcol e per realizzare, attraverso il cambiamento di cattive abitudini, la comprensione dei valori coinvolti.

Gli studenti di 1^A hanno scritto alcuni tweet per fare tesoro delle informazioni ricevute. Ecco i primi tre classificati:

  • “Con l’alcol puoi avere una notte da leoni, ma la mattina dopo hai solo 10 neuroni”
  • “Se ci tieni alla vita, non andare ubriaco alla guida”
  • “L’alcol è sempre stato il miglior amico dell’uomo nei momenti difficili, ma anche un amico ti può pugnalare alle spalle”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti