Commenta

Alessia Gennari,
una nazionale d’oro
per la Pomì Volley

gennari_ev

La reggiana Alessia Gennari, 22 anni, è il nuovo acquisto della VBC Pomì ufficializzato nella giornata di martedì alle 17.30 nella sede sociale presso la Baslenga, alla presenza della stessa atleta, appena rientrata dalla Turchia dove con la Nazionale italiana guidata da Marco Mencarelli ha conquistato l’oro ai Giochi del Mediterraneo.

Alessia ha mostrato ai suoi nuovi dirigenti e tifosi con orgoglio la medaglia d’oro. “Sono felice di arrivare in una società come la Pomì – ha dichiarato Alessia Gennari alla stampa – Mi ci ritrovo perfettamente con lo stile della squadra che lo staff dirigenziale sta approntando: giovani, talentuose e con ottime prospettive”. La schiacciatrice, classe 1991, arriva da Chieri ed è nata nella vicina Parma.

Dalla regia con il recente ingaggio di Letizia Camera al reparto attaccanti con l’arrivo dell’ex Piacenza e Chieri, il filo conduttore rimane la giovane età. Come l’ex palleggio di Conegliano anche Gennari rientra nei programmi della società casalasca che ha nei propri intenti la costruzione di una squadra giovane ma composta da elementi motivati e desiderosi di mettersi in gioco. Residente a San Martino in Rio e cresciuta nel rinomato settore giovanile dell’Underlini, le caratteristiche di un’emiliana purosangue non mancano di certo alla neo rosa che come tutti gli emiliani che si rispettino mostra subito la propria grinta. “Arrivo alla Pomì – commenta Gennari – animata da grandi stimoli e perché so che si vuole costruire una squadra composta da tante giovani desiderose di mettersi in mostra. Sono curiosa di vedere crescere questo progetto al quale sono orgogliosa di prendere parte e voglio portare alla mia nuova squadra tutto il mio entusiasmo e la mia voglia di emergere”.

Sulla voglia di emergere dell’azzurra non ci sono dubbi. In giovane età, durante la finale nazionale under 18 proprio con l’Underlini, un grave infortunio ai legamenti crociati sembra metterne a rischio il ruolo di astro nascente del volley, ma la sua costanza, il suo desiderio di confermarsi tale la fanno rinascere in breve tempo. Arrivano tre anni a Cadelbosco in B1, dal 2008 al 2011, quindi il grande salto in A1 con Pavia dove Gennari sorprende tutti per media punti a set e partita. Su di lei si accentrano le attenzioni di Piacenza che la chiama a far parte del proprio organico nell’ultima stagione che poi la vede passare a Gennaio nelle fila di Chieri dove conferma le proprie doti di grande attaccante e ricevitrice.

La convocazione nella rappresentativa nazionale vincitrice dell’oro ai Giochi del Mediterraneo è storia recente. “Dopo due mesi in nazionale desidero trasformare la mia esperienza in maglia rosa nell’opportunità di consacrarmi definitivamente ai massimi livelli. L’ultima stagione è stata vissuta su due fronti, cambiare squadra durante il medesimo torneo non è stato facile e mi ha impedito di trovare continuità, la Pomì è una squadra che nei prossimi due anni sicuramente mi darà modo di crescere”.

Dunque quale Pomì sta nascendo? “Si fanno tanti nomi interessanti, per il momento la conferma di Zago ed Agrifoglio e l’arrivo di Camera sono delle autentiche garanzie per una stagione di livello. Come tutte le squadre giovani penso che potrà partire in sordina per poi crescere ed uscire alla distanza. Ho grande stima di Letizia, ha fatto un’ottima stagione a Conegliano, con lei la Pomì potrà contare su una grande regia”.

Per Alessia Gennari la lunga estate calda prosegue: prima di iniziare la preparazione con la maglia della Pomì sono in programma altri importanti appuntamenti con la maglia azzurra, tra questi il Gran Prix dove insieme a Letizia Camera prenderà parte ad alcune tappe al momento ancora da definire. Quindi ad agosto, nazionale permettendo, il via alla preparazione agli ordini di mister Beltrami in quel di Forte dei Marmi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti