Commenta

Poste di Casalmaggiore,
il vecchio ufficio
versa nel degrado

degrado-poste-Casalmaggiore-ev

Nella foto, l’ingresso alle vecchie poste di Casalmaggiore. A sinistra il cartello esposto in evidenza

“Qui ci vorrebbe davvero il Gabibbo!” Lo sfogo esce da alcuni condomini del palazzo che un tempo ospitava l’Ufficio Postale di Casalmaggiore in via Martelli. Ufficio che a dire il vero, per chi non conosce Casalmaggiore, sembra essere ancora qui nonostante abbia traslocato parecchi anni fa in via Beduschi. In effetti l’insegna gialla PT è ancora al suo posto cosi come la buca delle lettere di fianco alla saracinesca.

Da metà settimana tutta la scalinata che conduce all’ingresso è transennata perché pericolante e un cartello ben chiaro invita a non avvicinarsi. Non sono gli effetti del terremoto ma l’incuria e la trascuratezza riguardante un bene pubblico inutilizzato da anni e nei confronti del quale si continuano a pagare spese condominiali senza che nessuno intervenga per gli indispensabili lavori di manutenzione. Addirittura sono gli stessi condomini che spesso si preoccupano di chiudere la porta d’ingresso delle Poste e verniciare la saracinesca quando  sole e pioggia la scolorano.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti