Commenta

Altro libero alla Pomì.
Ecco l’azzurra
Imma Sirressi

Imma-sirressi-ev

Nella foto, un’immagine di Imma Sirressi

Sono i giorni dei liberi in casa Pomì. Dopo aver ufficializzato martedì l’arrivo in maglia rosa di Geraldina Quiligotti, proveniente dalla formazione di B1 dell’Asd Polisportiva Casciavola, arriva in maglia rosa la specialista di seconda linea Imma Sirressi, classe 1990, pugliese di Santeramo in Colle (BA) alta 175 centimetri. L’ex Duck Farm Chieri è reduce dall’avventura in maglia azzurra alla Yeltsin Cup dove insieme alle altre giocatrici di Casalmaggiore Valentina Zago e Letizia Camera ha conquistato la medaglia d’argento.

Imma è nel giro della Nazionale dal 2008 quando ottenne con la Juniores la vittoria agli Europei venendo anche premiata come miglior libero della competizione; in Nazionale maggiore vinse nel 2009 la medaglia d’oro al World Grand Champions Cup e nel 2011 ottenne il bis alla World Cup.

Nel suo curriculum figurano da giovanissima due esperienze in A1 nella squadra della sua località natia, Santeramo, quindi l’esperienza al Club Italia. Nella stagione 2007-2008 si registra il ritorno a Santeramo, sempre nella massima categoria, dove la giocatrice pugliese rimane per due annate sportive, quindi nelle tre stagioni successive fa la fortuna di Novara, Castellana Grotte ed Urbino. Nell’ultimo torneo, come detto, l’ottimo campionato in Piemonte con Chieri. La neo rosa si dice innamorata della provincia italiana e l’approdo alla Pomì bene si inquadra in quelle che erano le sue aspettative per la stagione a venire. “Nell’ultima stagione – spiega Imma – ho giocato per la prima volta nella squadra di una grande città, a Torino ho avuto qualche problema di ambientamento, non tanto in squadra quanto nel contesto cittadino. Sono cresciuta a Santeramo dove si conoscono tutti e mi trovo bene in ambienti a misura d’uomo, Casalmaggiore da questo punto di vista rispecchia il mio stile di vita”.

Dalla località alla squadra, la Pomì ti ha scelta giovane tra le giovani. “So che in riva al Po si sta lavorando per allestire una formazione giovane ma competitiva, non penso che l’essere giovani non vada di pari passo con l’esperienza, le giocatrici sinora ingaggiate, mi riferisco a Camera, Gennari, Zago sono comunque nel giro che conta da anni e quindi sono in possesso di ottime qualità. Direi piuttosto che la giovane età potrebbe divenire un punto di forza della Pomì considerato l’entusiasmo e la voglia di vincere che tutte metteremo in campo”.

A proposito di giovani, troverai un mister emergente come Alessandro Beltrami. “Non lo conosco di persona, ma ne ho sentito parlare ed anche molto bene, penso che rappresenti il tecnico giusto per un gruppo come il nostro”.

Chi è Imma Sirressi in poche parole. “Una ragazza determinata e testarda, che vuole emergere, ma che ha anche l’umiltà di non sentirsi arrivata e di volersi continuamente migliorare, penso che per un libero questo sia molto importante”.

Si inizia il 18 Agosto con il ritiro di Forte dei Marmi. “Non vedo l’ora di iniziare – prosegue la giocatrice pugliese – nell’ultimo periodo ho vissuto molti collegiali, a mio avviso si tratta di esperienze importanti che permettono di cementare affiatamento e vita di gruppo, quindi ben venga questa esperienza in Versilia”.

© Riproduzione riservata
Commenti