Commenta

“Kaljati” chiude la
quadrilogia del colore
della compagnia Muvs

kaljati-ev

Nella foto, la locandina dello spettacolo

Ultimo di quattro spettacoli dedicati ai colori e al loro straordinario potere evocativo, “Kaljati”, verrà presentato dalla compagnia di danza Muvs venerdì alle ore 21,45 presso il giardino del Museo Diotti di Casalmaggiore. “Kaljati” in lingua croata significa sporco, per i sei danzatori casalaschi è un lasciarsi invadere dal colore, dai colori, finalmente tanti e tutti insieme.

Partiti da “Viola”, “Caos cromatico” per passare attraverso “Rabbie Rosse” e “Branco Preto”, i Muvs chiudono la loro indagine con uno spettacolo dove il pubblico affezionato ritroverà legami e connessioni con le produzioni precedenti. Azioni e interazioni con i colori non avrebbero potuto trovare una collocazione più adatta di un museo dedicato in gran parte al patrimonio pittorico. Le coreografie sono di Alessandro Formis e insieme a lui danzeranno Manuela Amadasi, Melissa Bosio, Pamela Carena, Azzurra Cerioli e Chiara Froldi.

Le musiche sono state composte da Alessandro Ferrari in arte Mulee che si è occupato anche della grafica e dei montaggi video e il disegno luci sarà affidato a Emanuele Piseri.

Lo spettacolo sarà per un massimo di 120 persone, si richiede pertanto prenotazione obbligatoria contattando i numeri 339 8555216 (Chiara Froldi) e 3478388750 (Elena Sarzi Amadè).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti