Commenta

Lucia Bacchi confermata:
la Pomì avrà la sua
casalese puro sangue

olivotto-bacchi-ev

Nella foto, Lucia Bacchi. Sullo sfondo, Rossella Olivotto

E’ la settimana delle riconferme in casa Pomì Casalmaggiore, dopo Beatrice Agrifoglio e Valentina Zago la società ha rinnovato la propria fiducia a Lucia Bacchi, casalasca puro sangue, attaccante di posto quattro e capitana dell’ultima stagione e alla trentina Rossella Olivotto reduce da un’annata a dir poco travagliata che causa risentimenti alla schiena non ha potuto per gran parte del girone di andata ed anche dopo il giro di boa presenziare tra le titolari.

Se per Bacchi si poteva parlare in via ufficiosa già alla fine dei play-off di un rinnovo consensuale essendosi legata alla formazione di Casalmaggiore con un biennale, per Olivotto la riconferma non era poi così scontata ma alla fine l’accordo tra le due parti è arrivato.

“Un premio alla grande stagione che ha disputato – spiega la massima carica della Vbc Pomì Massimo Boselli Botturi riferendosi a Lucia Bacchi – ma anche il riconoscimento delle sue grandi qualità tecniche e professionali, queste le motivazioni per le quali abbiamo fermamente voluto ancora in rosa la nostra capitana. Per noi e per la pallavolo a Casalmaggiore Lucia rappresenta un punto fermo e non volevamo assolutamente privarcene. Sono certo che saprà fare bene anche in A1 categoria che ha sempre frequentato prima di arrivare alla Pomì”.

Se sul suo ruolo di titolare inamovibile nell’ultima stagione non c’erano dubbi, in quella alle porte per la casalasca sarà grande competizione con Alessia Gennari, giovane e rampante posto quattro arrivata da Chieri e con importanti esperienze maturate in nazionale e con l’altra attaccante ricevitrice che la società ufficializzerà a breve, una straniera dalla comprovata esperienza e dal braccio pesante.

Per Rossella Olivotto la riconferma significherà percorrere le orme di Valentina Zago, ovvero timbrare il terzo anno consecutivo in maglia rosa. “Sono certo – commenta sempre il presidente Boselli – che per Rossella la prossima sarà la stagione del riscatto dopo l’infortunio dei mesi scorsi e l’occasione per confermare le sue ottime qualità di centrale già peraltro palesate nella nostra prima stagione in A2”.

La diretta interessata al termine dell’ultima stagione si era detta amareggiata per l’epilogo, la sconfitta in finale play-off con Ornavasso ma anche e soprattutto per la consapevolezza di non aver potuto dare alla squadra quanto avrebbe voluto. “Resto a Casalmaggiore con grande soddisfazione – spiega la giocatrice trentina – qui mi sono sentita a casa dal primo momento in cui sono arrivata, la società, l’ambiente, la gente, tutto è meraviglioso e sono certa che proprio questa cornice mi permetterà di ritrovare smalto e voglia di fare bene. La società sta allestendo un’ottima squadra, con molte giocatrici giovani e motivate, sarà bello giocarsi con le colleghe di reparto un posto tra le titolari, la competizione non farà che alzare il nostro rendimento complessivo e consentirà al tecnico di poter disporre di più alternative”.

A questo punto per completare il roster in vista della stagione 2013-2014 alla Pomì mancano ancora tre tasselli, una centrale, una banda e una vice-Zago. La società è al lavoro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti