Commenta

Palatenda di Gussola,
squadre in aumento
e tariffe invariate

palestraGussola-ev

Nella foto, il palatenda di Gussola

I risultati sportivi che hanno reso la stagione 2012-2013 una stagione indimenticabile (leggi le squadre recentemente premiate in Comune) trascinano l’attività agonistica, il che produce anche un lato negativo. Se già prima era un’impresa regolare l’intera attività con l’utilizzo del palatenda, ora diventa ancora più difficile. Questo nonostante il parziale utilizzo della palestra delle scuole medie per l’attività di allenamento.

A dividersi gli orari sono tre società: la Tazio Magni di basket, la Scuola Nuova di volley e la società di calcetto Gussola Futsal. Le prime due soprattutto hanno diverse formazioni iscritte. In particolare il basket ha una nuova squadra del settore giovanile, che in base all’accordo col Basket Casalmaggiore nella prossima stagione si allenerà e giocherà a Gussola.

Martedì sera è stata fatta una riunione alla presenza degli amministratori, sindaco Chiesa in testa, e dei responsabili delle società, proprio per disciplinare l’utilizzo dell’impianto. Alla fine l’intento è riuscito, anzi esiste la possibilità, neanche tanto remota, che un’ulteriore squadra possa allenarsi e giocare lì: una seconda squadra senior della Tazio Magni, nella quale troveranno posto giocatori che non saranno inseriti nel team che affronterà l’avventura in serie D. E’ stata fatta richiesta di iscrizione di una squadra al Csi di Mantova (dove si gioca solitamente nei giorni feriali), ma si cerca di disputare le gare casalinghe nel fine settimana.

Una gradita novità è che, nonostante i timori espressi tempo fa, non saranno innalzate le tariffe orarie da parte del Comune. Inoltre nelle prossime settimane dovrebbero essere svolti alcuni interventi all’impianto: la situazione è al vaglio dell’ufficio tecnico comunale.

Un’ulteriore notizia positiva è attesa a breve: la richiesta in deroga di disputare a Gussola le gare interne del campionato di serie D. La richiesta dovrebbe essere soddisfatta.

Vanni Raineri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti