Commenta

La Tazio Magni saluta
dopo 25 anni il suo
capitano Piero Volta

PieroVolta-ev

Nella foto, i due premi ritirati il 13 luglio da Piero Volta, di squadra e individuale

E’ iniziato il mercato anche per la Tazio Magni Gussola, che affronta l’agognata serie D. Per i nomi dei rinforzi e altri movimenti ci sarà tempo. In questa sede parliamo di un solo movimento di mercato, di quelli che fanno comparire qualche lacrima e ti fan capire come passi in fretta il tempo. E come stendere i programmi tecnici per sopravvivere nella nuova categoria implichi scelte che sono tutt’altro che facili.

A salutare Gussola è il capitano. Il capitano di tutti, non solo perché in questa società gioca da 25 anni, ma per il carisma, il valore umano che va ben oltre a quello tecnico che nessuno mette in discussione. Pierangelo Volta ha forse privilegiato l’orgoglio, lui che ha dato tutto per portare la sua Gussola in D non voleva adesso fare da comprimario. Il confermato tecnico Podestà con lui è stato chiaro e onesto: puoi restare e ne saremmo tutti felici, ma non sei titolare. Con 5 posti per i titolari e 2 almeno per gli under obbligati, gli altri dovranno turnare anche le convocazioni. E lui negli “altri” non se la sente proprio di starci. Non qui, a casa sua. Per questo la sua decisione è dispiaciuta a tutti ma tutti hanno capito.

Sul sito della società è stato pubblicato il saluto, dopo che Volta ha deciso di accettare l’offerta della Floris Cremona. Ecco il testo del messaggio di addio.

“Poi, purtroppo, arriva anche il giorno dei capitoli tristi, e mai come in questo caso un addio ci lascia con un nodo in gola di quelli che fatichi a sciogliere: il Capitano ha detto no!
Volta Pierangelo il prossimo anno non farà più parte della Tazio Magni, ma vestirà la maglia della Floris Cremona.
Un campionato diverso, equilibri e gerarchie che andranno inevitabilmente a mutare, insomma il nostro Piero non se l’è sentita e noi, dopo aver provato a convincerlo, atteso e sperato, non possiamo purtroppo far altro che accettare, a malincuore, la sua decisione.
Inutile spenderci in retoriche e panegirici che risulterebbero noiosi, l’unica cosa che possiamo dire a Piero, al nostro Capitano, è GRAZIE, per tutti questi anni insieme, sempre vissuti con un impegno, una serietà ed una passione unici ed encomiabili.
In bocca al lupo Piero, per questa tua nuova avventura con una maglia di diverso colore.
In bocca al lupo Capitano, da tutta la Tazio Magni, da tutti i tuoi compagni, da tutta Gussola!
GRAZIE!”.

Piero Volta potrà dire di aver chiuso alla grande, dopo aver portato in alto la squadra del suo paese. Non a caso nella cerimonia di premiazioni che si è tenuta in Comune lo scorso 13 luglio è stato premiato due volte: da capitano del team e con una targa personale per la sua lunga avventura. Ha chiuso come fanno i grandi, nella maniera migliore, la maniera Del Piero.

Vanni Raineri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti