Commenta

Claudio Pezzini, pittore
autodidatta “esporta”
la sua arte a Bologna

pezzini-ev

Claudio Pezzini, pittore nato a Cremona nel 1964 che tuttora vive e dipinge a San Martino del Lago, lavorando da metalmeccanico a Casalmaggiore, dopo varie mostre nel casalasco, con esposizioni anche durante la tradizionale fiera maggiorina di San Carlo, torna ad affacciarsi in territorio emiliano.

Nello specifico, a Bologna, presso l’importante Galleria d’Arte “Sant’Isaia”, di Cristiano Zanarini, in via Nosadella 41/A.

Un significativo approdo per un artista autodidatta che conta a curriculum la partecipazione a diciassette concorsi di pittura (con opere spesso segnalate da giuria e pubblico) ed oltre venti mostre collettive alle spalle. L’ultima a Sabbioneta, dopo aver toccato più volte Casalmaggiore, la province parmense, bolognese, reggiana e mantovana. Il tutto, in un lasso di tempo limitatissimo: dal 2009 ad oggi, periodo in cui i suoi quadri sono esposti nel capoluogo emiliano.

Dai pennelli alla spatola, lo stile di Claudio Pezzini si è evoluto negli ultimi anni, invadendo le sue tavole con colore e natura: i suoi quadri, potranno essere ammirati anche alla Galleria d’Arte “Sant’Isaia” del pittore Cristiano Zanarini, a partire dal 28 settembre, sino al 17 ottobre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti