Commenta

Rugby Casalmaggiore,
niente campo (per ora)
Giocherà a Lavadera

taglio-pioppi-campo-rugby_ev

Nella foto i lavori nella zona Lido Po

Non trova ancora casa nel proprio comune la squadra di Rugby di Casalmaggiore, che milita nella serie C Elite e che da un paio d’anni a questa parte aveva chiesto uno spazio sul suolo comunale per poter disputare i propri match interni.

A due mesi circa dall’avvio del campionato, la notizia, per il momento ancora ufficiosa ma che dovrebbe trovare conferme a breve, vorrebbe la società del presidente Fabrizio Vappina, che ha ingaggiato Niklas Superina come nuovo allenatore per il salto di qualità, impegnata in una nuova migrazione: il problema è che il club continuerà a giocare fuori provincia.

Dopo le stagioni disputate a Colorno, dove il club è stato accolto, di fatto, sin dalla sua nascita, quattro anni or sono, il Rugby Casalmaggiore giocherà almeno la prima parte della stagione 2013-2014 presso il centro Lavadera di Cogozzo, frazione di Viadana, dove già si allena durante la preparazione estiva il Rugby Viadana. Di fatto si tratta di un ulteriore avvicinamento della palla ovale casalese a quella viadanese, caratterizzata da una tradizione, una storia, strutture e risultati indubbiamente più solidi.

Non è quindi stato trovato l’accordo per poter disputare i match interni a Casalbellotto, campo che i dirigenti del Rugby Casalmaggiore aveva reputato ideale ma che resterà dunque in gestione alla Casalese per il settore giovanile e alle varie squadre di calcio amatoriale. Una situazione che nei mesi scorsi aveva suscitato non poche polemiche da parte del club della palla ovale.

Resta inteso che i lavori al Lido Po, dove è stato individuato dagli Amici del Po uno spazio per creare il campo da rugby regolare, avanzano: ma a causa anche delle bizze primaverili del fiume, il campo non sarà pronto prima di 3-4 mesi, o almeno questa sembra essere la stima di massima. Va anche sottolineato che gli Amici del Po sono un club privato e che, dunque, per il momento la soluzione ideale poteva essere giocare su un campo “pubblico”, affittato cioè dal comune. Invece si andrà a Lavadera, finché in zona Lido non sarà dato il nulla osta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti