Commenta

Pensiline con fotovoltaico
alla scuola primaria
di Casalmaggiore

fotovoltaico-scuola-ev

Nella foto, una pensilina con pannelli fotovoltaici e la scuola primaria “Marconi” di Casalmaggiore

In ottica spending review, per contenere i costi energetici gravanti sulle casse pubbliche, il comune di Casalmaggiore ha inoltrato domanda di partecipazione ad un bando del Gal Oglio Po Terre d’Acqua riguardante la “Produzione di energie da fonti energetiche rinnovabili” (misura 2.1), per implementare l’apparato fotovoltaico della scuola primaria Marconi di via De Gasperi.

L’istituto, già all’avanguardia per quanto riguarda la produzione di energia ricavata dal Sole, ai 115 Kwp forniti dall’impianto attualmente in funzione e da poco installato sopra il tetto della struttura, potrebbe aggiungere altri 10,4 Kwp derivanti dai nuovi pannelli fotovoltaici progettati dall’ingegner Daniele Mazzini e che verrbbero posizionati su due pensiline da collocare nel parcheggio delle biciclette, all’interno della recinzione e a sinistra rispetto alla porta d’ingresso della scuola.

“Abbiamo inoltrato domanda di contributo in conto capitale al Gal Oglio Po Terre d’Acqua per ottenere circa 44mila euro”: spiega l’assessore ai Lavori Pubblici del comune di Casalmaggiore, Tiziano Ronda. “Trattandosi di un progetto di circa 50mila euro, ottenuto il sì dal Gal Oglio Po per le casse comunali la spesa si aggirerebbe intorno ai 6mila euro. Un investimento sostenibile che possa darci frutti in futuro, riducendo il conto energetico che grava pesantemente sulla spesa pubblica di Casalmaggiore”.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti