Commenta

Da Quattrocase al web
dolci tradizionali
in vendita online

biscotti-boldrini-online-quattrocase-ev

Nella foto, Silvana Boldrini mentre prepara i biscotti

Sbrisolona, meringhe, frollini classici, crostate con marmellata a base di zucca, tutto rigorosamente artigianale: questione di giorni e i dolci realizzati dalle mani sapienti di Silvana Boldrini e Rosetta Vicini saranno online. Dal produttore al consumatore, via internet. Da un piccolo negozio di alimentari in quel di Quattrocase, al villaggio globale della rete.

Le due casalesi venderanno via web le leccornie di pasticceria secca cotta preparate in proprio, con materie prime nostrane. Lo faranno su un sito di e-commerce creato ad hoc dall’ente Provincia di Cremona. E saranno le prime in tutto il casalasco: come accadde qualche anno fa, quando nel loro negozio, Lo Stop di Quattrocase, iniziarono a vendere detersivo sfuso alla spina.

“E’ già tutto pronto”: fanno sapere Silvana Boldrini e Rosetta Vicini, che in questi giorni sono impegnate anche a preparare la festa gastronomica “Quattrocase e le sue Zucche” che si terrà a fine mese. “Stiamo elaborando un ripieno con le ricette tipiche della nostra frazione. E tra i prodotti che venderemo online ci sarà anche un dolce a base di zucca davvero speciale”.

Apoteosi della gastronomia locale dunque, per un’iniziativa mirata a “tenere in vita le tradizioni ed i prodotti del nostro territorio, nello specifico della frazione di Quattrocase”. “Qui si lavora tutti i giorni e si fa una sorta di servizio sociale alla cittadinanza”: spiega Silvana Boldrini, mentre tira la pasta con cui farà i blisgòn. “Si cerca di venire incontro alle esigenze delle persone di una comunità che dista da Casalmaggiore ma che vuole restare vitale. E lo si fa proponendo iniziative e valorizzando le peculiarità del territorio. Per i nostri prodotti utilizziamo il principio della materia prima nostrana, della filiera corta, del biologico”.

Ingredienti che verranno apprezzati anche dal popolo del web: “A giorni inseriremo le foto dei nostri prodotti di pasticceria secca cotta sul sito www.icompro.it”. Da lì, tutti potranno andare ad attingere per riempire un carrello della spesa telematico che diverrà reale col pagamento online e la spedizione a domicilio dei prodotti richiesti. Una vetrina virtuale dunque, per dolci davvero genuini. Che sia questo il futuro delle botteghe di una volta?

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti