Commenta

Casalmaggiore ricorderà
Rossano Visioli
a 20 anni dalla morte

Rossano-Visioli-ev

Nella foto, militari italiani in Somalia e un primo piano di Rossano

Casalmaggiore vuole ricordare il paracadutista Rossano Visioli con l’allestimento di una cerimonia commemorativa in occasione del 20° anniversario della morte del militare di Casalmaggiore.

Ricordiamo che Rossano, assieme all’altro parà della Folgore Giorgio Righetti, fu ucciso nel porto di Mogadiscio il 15 settembre del 1993, mentre era intento a fare jogging. Ufficialmente furono cecchini somali a sparare, anche se sulla vicenda rimangono molte ombre oscure. Colpiti dalla raffica, Righetti morì sul colpo mentre Rossano spirò sull’elicottero che lo stava trasportando in ospedale. A dare la notizia al TG3 fu Ilaria Alpi, uccisa solo 6 mesi dopo in un agguato, pure lei a Mogadiscio.

L’iniziativa parte, oltre che dalla famiglia di Rossano, dalla Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia sezione di Cremona, per la quale il professor Fabio Cristofolini (che insegna educazione fisica al Polo Romani) ha chiesto l’utilizzo di una sala cittadina nella quale ospitare l’evento. Verranno invitate parecchie autorità, civili e militari, e si dovrebbe tenere sabato 14 settembre, il giorno prima della ricorrenza. Tra l’altro l’associazione pare intenda anche realizzare una pubblicazione con foto di Rossano e documenti sulla missione in Somalia del 1992-‘94. Il Comune di Casalmaggiore con ogni probabilità assegnerà l’Auditorium Santa Croce, e patrocinerà l’iniziativa. Il programma sta per essere definito in queste ore.

Vanni Raineri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti