Commenta

Asolana, ecco i lavori
E con loro le polemiche
dei residenti

asolana_ev

Nella foto i lavori all’Asolana e la signora Margherita Cadeddu

Gli attesi lavori alla strada Asolana di Casalmaggiore, di competenza della Provincia di Cremona, sono finalmente partiti: serviranno a risolvere, per l’ennesimo anno, il problema delle buche create dal traffico pesante. Un problema peraltro reso noto a gran voce anche dai residenti delle vie più vicine alla strada, che nelle settimane scorse hanno esposto un cartello contrario a vibrazioni e buche createsi nel tempo.

Una protesta che in sé contiene anche l’invito a realizzare al più presto la tangenziale, un’opera pubblica che Casalmaggiore attende da tempo ed eviterebbe di tagliare in due la cittadina a causa dell’arteria principale già esistente. I lavori, attesi per fine agosto, sono dunque scattati, mercoledì mattina, con qualche giorno di ritardo, comunque accettabile.

A preoccupare la famiglia Careddu-Cadeddu, che si era fatta promotrice della protesta tramite striscione, è il fatto che, stando a quanto riportato, gli operai non dovrebbero intervenire sul tratto davanti a casa dello stesso nucleo famigliare, che sarebbe il più disastrato e dunque quello che necessita dell’intervento più urgente. “Chiamerò l’ingegner Patrizia Malabarba della Provincia” ha tuonato Margherita Cadeddu “perché ci sentiamo presi in giro: il nostro tratto è quello più dissestato e i lavori vanno fatti urgentemente, altrimenti con le vibrazioni sarà sempre peggio. E comunque questi lavori tornano ogni anno: non l’hanno capita che serve la tangenziale per risolvere del tutto il problema?”.

Non è chiaro se a fare infuriare la signora, maestra alla scuola materna, sia stato un disguido (gli operai probabilmente hanno capito male la sua richiesta) oppure un’effettiva negligenza, stando agli ordini superiori, nell’eseguire lavori proprio in quella zona: per ora l’asfalto è stato versato lungo il tratto che fiancheggia Gorla Gomme, per poche decine di metri.

Sul posto è intervenuto anche l’ingegner Carlo Vicini, presidente del comitato per la Sicurezza del Territorio di Casalmaggiore che proprio sull’Asolana combatte una battaglia campale. Si attendono novità: nel mentre il traffico è regolato da alcuni agenti della Polizia Locale, che lasciano passare, a senso alternato, automobili e camion a velocità moderata, dopo avere spento l’impianto semaforico.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti