Commenta

Viadana, 335mila euro
per la sistemazione
delle strade comunali

Penazzi-Saccani-lavori-ev

Nella foto, Penazzi e Saccani ieri sorridenti e i lavori in corso in piazza Manzoni

Evidente la soddisfazione del Sindaco Giorgio Penazzi e dell’assessore ai lavori pubblici Adriano Saccani ieri mattina nella sala del primo cittadino di Viadana nel dare la notizia. “Abbiamo messo a disposizione 335 mila euro per la manutenzione rete stradale comunale” hanno detto all’unisono mostrando la copia del progetto esecutivo che tra l’altro usufruisce dell’apporto di due tecnici appartenenti allo stesso Comune, l’ingegner Giuseppe Sanfelici quale responsabile del procedimento e l’architetto Rocco Tenca quale progettista.

Nel rammentare la situazione e la scarsità delle risorse Penazzi ha ricordato come Viadana abbia il territorio più grande della Regione dopo quello di Milano e che di conseguenza i costi per le strade, ma anche per la distribuzione dell’acqua e altri servizi, sia conseguentemente molto elevato. “Abbiamo 180 chilometri di strade per le quali negli anni buoni potevamo spendere sino a 700/800 mila euro. Adesso capite bene come sia difficile mantenerle tutte in buono stato”.

Al sindaco fa seguito Saccani che spiega come a breve si procederà ad aprire un appalto mediante procedura negoziata: “Una trentina di ditte sono state contattate e presto verranno aperte le buste con le offerte al ribasso. Con eventuali risparmi sul costo definitivo potremo intervenire su altre strade per ora non coinvolte nella manutenzione”.

Le vie che verranno sistemate, con la stesura di uno strato di asfalto variabile dai sei ai 35 centimetri a seconda della necessità, sono sedici, di cui cinque nelle frazioni e quindi Via Soragna, Aroldi, vicolo Valoria, via Al Ponte, Manfrassina, Pisacane, Alberti, XX settembre, Garibaldi, Caduti sul lavoro, Marconi, Kennedy, 80° Fanteria,P iazza Cellini, Villa S.Maria, Argine Bogina e via dei Tigli.

Sulla questione della piazza Manzoni il sindaco ha affermato che il sollevamento del selciato non è dipeso da alcun fenomeno di bradisismo ma da un errore della ditta che aveva eseguito l’intervento e che adesso porrà rimedio senza alcun costo aggiuntivo per le casse comunali.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti