Commenta

Sorprende due ladre
in casa: malmenata,
finisce in ospedale

cc-roncadello_ev

Si ritrova con due ladre in casa e viene gettata a terra e malmenata. E’ successo venerdì mattina alle 10 a Roncadello, frazione di Casalmaggiore sul confine con Cicognara e Viadana.

Ad agire due donne – una sui vent’anni, l’altra un po’ più anziana – che si sono introdotte in pieno giorno in un casa abitata da una famiglia di indiani proprio di fronte alla chiesa di Roncadello. “Io ero al piano di sopra che dormivo, perché faccio i turni di notte” ha raccontato in uno stentato italiano il capofamiglia “. Ad un certo punto ho sentito gridare e ho udito dei forti rumori provenire da sotto. Mi sono precipitato giù e ho trovato mia moglie (una 38enne di origine indiana, ndr) tutta dolorante a terra e con i vestiti strappati. Nel frattempo ho intravisto un’automobile, della quale sono riuscito a segnare solo tre numeri di targa, che si allontanava a gran velocità”.

Spaventata e sofferente, la donna ha raccontato di aver sorpreso le due sconosciute in casa e, dopo avere chiesto che cosa stessero facendo in casa sua, si è sentita spintonare e picchiare con pugni in testa sino a cadere a terra, procurandosi un trauma al ginocchio per il quale si è reso necessario il trasferimento al Pronto soccorso dell’ospedale Oglio Po.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Casalmaggiore per raccogliere la denuncia prima di recarsi all’ospedale a verificare le condizioni dell’aggredita oltre a raccogliere la sua testimonianza. Secondo quanto riferito dagli stessi uomini di casa, quelle due sconosciute cercavano dell’oro sapendo che il metallo prezioso è assai diffuso nelle case degli indiani.

La sera di giovedì poi sarebbero stati notati due giovani salire su un albero nel giardino della villa di fronte. Il cane della famiglia residente nella villa avrebbe tra l’altro abbaiato con insistenza nel corso della notte. I militari nel corso del pomeriggio di venerdì hanno anche provveduto a controllare la carovana di nomadi fermi dall’altro giorno, senza autorizzazione, davanti allo stadio di Rugby a Viadana. Per loro l’ordinanza di sgombero firmata dal sindaco Giorgio Penazzi è arrivata subito, anche se ovviamente non si possono azzardare collegamenti certi rispetto all’aggressione alla donna indiana.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti