Commenta

Un altro “ruggito”
casalese del leone
Bernardo Lanzetti

lanzetti-concerto-ev

Il vecchio leone ruggisce con la stessa potente vocalità di un tempo. Non passano gli anni per Bernardo Lanzetti, mitico cantante musicista di Casalmaggiore conosciuto ovunque per la sua straordinaria abilità artistica e la presenza scenica.

Venerdì sera ne ha dato una nuova validissima conferma esibendosi nello spazio aperto dell’osteria di Veronica e Grazia che per la serata non hanno fatto pagare un euro d’ingresso: chi voleva poteva cenare alla Valle di Casalmaggiore e chi invece desiderava sedersi solo per ascoltare il repertorio musicale lo poteva fare senza problemi. E’ stato un evento di commiato per salutare gli amici che durante l’estate avevano frequentato il locale.

E di amici ne sono arrivati parecchi, compreso l’ex sindaco di Motteggiana Montanari, altri da Bozzolo per non parlare di quelli di Parma che hanno ormai adottato Lanzetti sia artisticamente che residenzialmente, anche se le origini di Bernardo sono di Casalmaggiore.

Un bel concerto dove la gente era combattuta dal tenere la concentrazione sui piatti in tavola o rivolgere l’attenzione sul piccolo palcoscenico da cui arrivavano i brani graffianti di Bernardo Lanzetti accompagnata da Sandro Sandri alle tastiere. Anche questo spettacolo, come tanti altri, è stato organizzato da Fabio Negri di Bozzolo.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti