Commenta

Si è spenta a 104 anni
Erminia Maroli, la più
anziana ospite del Busi

erminia-maroli-ev

Nella foto, Erminia Maroli con i familiari e il personale del Busi

Si è spenta alla veneranda età di 104 anni, Erminia Maroli, la più anziana ospite della Fondazione Conte Carlo Busi di Casalmaggiore.

Nata ad Agoiolo il 18 gennaio del 1909, la donna non si era mai trasferita dal località natìa, anche dopo il matrimonio. Aveva frequentato la scuola fino alla terza elementare. Viveva con la mia famiglia: il padre, Pietro, era il campanaro di Agoiolo mentre la madre, Teresa Bonassi, era casalinga. Erminia aveva due fratelli, Angelo e Berto, e tre sorelle, Linda, Zibina e Gina. Aveva lavorato per anni alle Fornaci Cremonesi. Sposatasi con Senofonte Frigidi, ebbe due figli, Guido e Franco. Il secondo morì prematuramente. Prese lo stesso nome, Franco, il terzo figlio di Erminia e Senofonte. Dopo il matrimonio la donna aveva smesso di lavorare dedicandosi alle faccende di casa. Si era presa cura dei figli prima e dei nipoti Marco e Corrado poi. Non solo: Erminia aveva tre pronipoti, Serena, Diego ed Asya.

Da giovane amava andare a ballare e ritrovarsi con gli amici per giocare a carte. Qualche volta aveva avuto la possibilità di fare delle gite con la famiglia, al mare e in montagna. Negli ultimi anni di vita, ad Erminia piaceva stare con i miei parenti quando la andavano a trovare al Busi: “Mi fanno sentire a casa”, diceva l’ultracentenaria al personale della Fondazione che si prendeva cura di lei.

Nel novembre del 2009, Erminia Maroli aveva ricevuto ad Agoiolo la visita da parte del vescovo della Diocesi di Cremona, monsignor Dante Lafranconi in occasione del tour pastorale del presule nel territorio Casalasco. Un incontro che Erminia ricordava spesso, con felicità ed orgoglio.

I funerali avranno luogo martedì 17 alle ore 15,30 ad Agoiolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti