Commenta

Torchio, che spavento
Fuori strada per
evitare camion pirata

torchio_ev

Brutta disavventura quella capitata all’ex presidente della Provincia, nonché presidente del Gal di origini casalasche Giuseppe Torchio. Il politico di Spineda, poco dopo le ore 16.30 di mercoledì stava infatti per essere travolto, in zona San Lorenzo dè Picenardi, da un camion che aveva effettuato una manovra assolutamente azzardata.

Torchio stava tornando, come lui stesso ha testimoniato, da un funerale e viaggiava verso Cremona lungo la strada provinciale 10: ad un certo punto un camion, che sopraggiungeva dal lato opposto della carreggiata, ha cercato di superare un trattore, ma ha preso male le misure. L’impatto sarebbe stato inevitabile, ma Torchio ha avuto la prontezza di riflessi di sterzare sulla destra, finendo nel fosso con la sua auto.

Il consigliere provinciale ha evitato l’impatto con il mezzo pesante, subendo quello contro la superficie del fossato: per sua fortuna però ad avere la peggio è stata “solo” la sua automobile. Illeso il consigliere, tanto che non sono intervenuti i sanitari. Sul posto invece i carabinieri di Sospiro.

Torchio fu protagonista di un altro brutto incidente, durante il periodo di presidenza alla Provincia di Cremona, a inizio 2008 per la precisione, quando venne investito da un motorino mentre faceva jogging al mattino presto nel quartiere Maristella. In quel caso il politico venne ricoverato per diverse settimane in ospedale, passando anche dal reparto Rianimazione. Stavolta, al di là dello spavento, gli è andata decisamente meglio. Per la cronaca, il camion pirata non si è fermato per soccorrere il consigliere, proseguendo la sua corsa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti