Commenta

La zucca festeggia
i suoi volontari
in attesa del bilancio

volontari-zucca_ev

Si sono ritrovati in 65, ma erano molti di più i potenziali presenti (a causa degli assenti giustificati). Il numero complessivo dei volontari che hanno partecipato alla Festa della Zucca sfiora infatti il centinaio di unità, a conferma di un impegno davvero totale e totalizzante che ha favorito il successo della manifestazione.

Come detto, i volontari hanno festeggiato, invitati dall’associazione “Amici di Casalmaggiore”, durante una cena organizzata lunedì sera presso un locale dove ai fornelli il mattatore è stato Silvio Ceresini. Proprio lo stesso chef che ha preparato quasi 4 quintali di tortelli di zucca aiutando a contenere (e sfamare) la grandissima massa, per certi versi inattesa nei numeri, che si è riversata sotto il Ristotenda nei quattro giorni di festa.

Alla cena hanno partecipato sia le donne che, nelle cucine dell’oratorio di San Leonardo, hanno preparato i “blisgòn” assieme a Ceresini, sia tutti coloro che hanno servito ai tavoli, di tutte le età, alcuni davvero giovanissimi. La serata si è chiusa con un brindisi doveroso davanti ad una torta dedicata proprio alla Festa della zucca 2013. Nel mentre gli “Amici di Casalmaggiore” annunciano che per la prossima settimana dovrebbe essere reso noto il bilancio della festa e dunque anche la cifra che verrà poi donata alla Rete per beneficenza. La stessa associazione “Amici di Casalmaggiore” ha appeso in varie zone della città un cartello con scritto “Grazie a tutti”, messaggio in questo caso rivolto non solo ai volontari ma anche a tutti i partecipanti che hanno affollato la kermesse.

Curiosità finale: Ettore Tamani, presidente degli “Amici di Casalmaggiore”, nei giorni scorsi è stato a Roma, in visita con altri parrocchiani del Duomo di Casalmaggiore. Qualcuno, a mo’ di battuta, ha detto che probabilmente è andato a dire grazie a Papa Francesco per l’esito riuscitissimo della manifestazione…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti