Commenta

Arriva la reliquia
di Giovanni Paolo II:
tutte le tappe

giovanni-paolo_ev

E’ stato definito il percorso che la Sacra Reliquia del Beato Giovanni Paolo II, Sommo Pontefice dal 1978 al 2005, effettuerà nel territorio Oglio Po alla fine della prossima settimana. Ricordiamo che, per volere di Papa Francesco, Giovanni Paolo II è ormai prossimo alla canonizzazione (fissata per il 27 aprile 2014 assieme a quella di un altro Papa molto amato, Giovanni XXIII).

La Sacra Reliquia è “ex sanguine”, ossia è composta da alcune gocce di sangue raccolte sul sagrato di piazza San Pietro a Roma dopo l’attentato che ferì proprio Wojtyla il 13 maggio 1981. Arriverà da Roma il 17 ottobre alle ore 20.15, festa patronale di Casaletto, frazione di Viadana, che ricorda Sant’Ignazio Martire, patrono della parrocchia. Sarà accolta in chiesa alle ore 18 con la celebrazione del vespro, mentre alle 20.30 arriverà a Casaletto anche il vescovo di Cremona Dante Lafranconi. Con l’arrivo del monsignore inizierà ufficialmente la preregrinatio della Sacra Reliquia.

Venerdì 18 la reliquia sarà esposta una prima volta presso la cappella dell’ospedale Oglio Po di Casalmaggiore con messa alle ore 8, mentre alle 13.30 il momento di preghiera riguarderà il personale ospedaliero. Il trasferimento a Cremona, presso la parrocchia di Sant’Ambrogio avverrà dalle 17, dopo la recita dei vespri. Alle 21 veglia di preghiera comunitaria proprio a Sant’Ambrogio. Venerdì tuttavia è stato organizzato in oratorio a Casaletto anche un incontro pubblico sulla figura del Beato Giovanni Paolo II “Perché è santo – Giovanni Paolo II: l’uomo, il mistico, il pastore”, tenuto dal responsabile ufficio comunicazioni sociali della Diocesi cremonese don Claudio Rasoli.

Sabato 19 ottobre, invece, la Sacra Reliquia verrà esposta nuovamente alla venerazione presso la chiesa di Sant’Ambrogio a Cremona dalle ore 8; poi alle 11 celebrazione della Messa Solenne e rientro della reliquita a Casaletto di Viadana con esposizione in chiesa dalle 16. Alle 20 chiusura dell’esposizione e trasferimento della stessa a Rivalta sul Mincio. Momento “giovanile” alle 21 con l’adorazione eucaristica animata dal Gruppo Musicale Minorock fino a mezzanotte.

Domenica 20 ottobre alle ore 8 la reliquia giungerà all’ospedale Oglio Po di Casalmaggiore. In occasione della giornata mondiale missionaria che si terrà proprio domenica, alle ore 8.30 si celebrerà la Santa Messa per la Vita, mentre alle 10 vi sarà un nuovo trasferimento a Rivalta sul Mincio con accoglienza del Sangue del Beato Giovanni Paolo II nel piazzale delle chiesa e Messa Solenne alle 11. Alle ore 16 la reliquia tornerà infine a Casalmaggiore presso la Casa Giardino “Figli di Gesù Sofferente”, dove resterà esposta fino a sera. Lunedì l’ultima messa, alle ore 8, presso la Casa Giardino, prima del rientro della reliquia a Roma.

“Saranno giorni di Fede e Rinnovamento” ha commentato il parroco di Casaletto don Paolo Tonghini, artefice dell’iniziativa, che per primo ha preso contatti con Roma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti