Commenta

No alla Cr-Mn, anche
Rifondazione Mantova
firma la moratoria

tibre_ev

Arriva da Mantova un nuovo secco no alla Cremona-Mantova, autostrada per il cui iter procedurale il comitato con radici casalasche no Tibre e no Cr-Mn, assieme ad altri enti e partiti politici, hanno già chiesto la moratoria in Regione. Stavolta a sottoscrivere la moratoria con un comunicato è il partito di Rifondazione Comunista di Mantova.

“Aderiamo all’appello lanciato da associazioni varie e partiti” si legge nel comunicato firmato dalla segretaria provinciale Rita Scapinelli “in merito alla richiesta di moratoria presentata in Regione Lombardia perchè l’iter dell’autostrada Mantova- Cremona venga sospeso. Si tratta di un’opera inutile, così come naturalmente il Tibre, che danneggia il territorio e che, ora ancor più di prima, con la situazione di crisi e con gli studi sui flussi di traffico che non motivano nemmeno lontanamente il progetto, rappresenta uno sperpero di denaro pubblico. Anzichè buttare soldi in opere inutili e dannose si dovrebbero dirottare in  interventi tesi a risolvere le situazioni di crisi del mondo del lavoro per cercare di dare una risposta ai problemi dei lavoratori che perdono il posto di lavoro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti