Commenta

Scaricava abusivamente
da un anno: nei guai
imprenditore di Piadena

discarica_ev

Nella foto, la discarica abusiva alle porte di Piadena

La Guardia di Finanza di Cremona ha sequestrato nel Comune di Piadena una discarica abusiva dove sono stati depositati, per oltre un anno, circa 150 metri cubi di rifiuti speciali provenienti da demolizioni edilizie.

I finanzieri del comparto navale, cui spettano anche compiti di polizia ambientale, hanno individuato l’area, di circa 100 mq, in una zona di aperta campagna ma prossima al centro abitato. I successivi accertamenti hanno consentito di individuare il proprietario dell’area in un imprenditore edile che operava senza osservare le disposizioni di cui al Decreto Legislativo 156/2006 (c.d. Codice dell’Ambiente) che prevedono il divieto di abbandono e di deposito incontrollato di rifiuti sul suolo nonché il divieto di stoccare quantità di rifiuti non pericolosi superiori a 20 metri cubi per più di un anno. Trattandosi di rifiuti non pericolosi, le sanzioni previste per la fattispecie rilavata sono la pena dell’arresto da tre mesi a un anno o l’ammenda da € 2.600,00 a € 26.000,00.

L’imprenditore è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Cremona per deposito incontrollato di rifiuti non pericolosi e gestione di rifiuti senza idonea autorizzazione, con l’obbligo di ripristinare lo stato dei luoghi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti