Commenta

Cremona, imprese
del commercio: cassa
integrazione su del 12%

inps_ev

Anche i numeri della cassa integrazione testimoniano le criticità del momento che stanno attraversando le imprese attive nel commercio sul territorio. Netto l’aumento tra 2012 e 2013 delle ore totali autorizzate. I dati sono contenuti nell’ultimo dossier della Cgil Lombardia, riferito al periodo gennaio-agosto. Nelle tabelle, oltre alle grandi difficoltà dell’edilizia, già delineate qualche giorno fa,  vengono evidenziate variazioni percentuali impossibili da ignorare (edilizia e commercio sono i settori in cui le ore risultano in crescita nel 2013) .

Tra gennaio e agosto dell’anno scorso nella provincia cremonese (dunque anche nel casalasco) le ore di cassa integrazione degli operai erano 156.569, mentre sono arrivate a 204.471 nello stesso periodo del 2013: +30,6%. In lieve calo quelle degli impiegati: da 150.239 a 139.182, diminuzione del 7,4%. Complessivamente sono passate da 306.808 a 343.653: +12%. A livello regionale l’aumento delle ore complessive risulta più contenuto: +2,6% (-1,5% nel caso degli operai e +5,6% l’incremento delle ore degli impiegati). Meglio di Cremona: Lecco, Milano, Lodi e Mantova, con riduzioni di ore tra il 7,9 e il 50%. Peggio: Sondrio, Brescia, Bergamo, Varese, Como e Pavia con aumenti compresi tra il 28% e il 99,9%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti