Commenta

Fiera San Carlo,
il programma svelato
tramite Facebook

fiera_ev

La fiera di San Carlo ai tempi del social network. E’ stato reso noto tramite il profilo Facebook della Pro Loco, in attesa della consueta conferenza stampa ufficiale, il programma di uno degli eventi tradizionali più amati dalla piazza maggiorina.

La fiera di San Carlo quest’anno partirà il 27 ottobre e proseguirà fino al 9 novembre, con propaggini legate alle mostre che arriveranno addirittura fino all’8 dicembre. Dal 27 all’8 dicembre al Museo Diotti allestimento della mostra “Il paesaggio che mi fu rubato”, che affronterà il tema di trasformazioni e sottrazioni tra pittura, fotografia e videodocumentazione. Una mostra attuale: basti pensare alle problematiche emerse con la possibile costruzione dell’autostrada Cr-Mn e con la Ti-Bre.

Dal 27 ottobre fino al 17 novembre, invece, il Museo del Bijou allestirà la mostra “La mia donna si chiama desiderio”, già preannunciata dal nostro sito, dedicata alla moda anni ’50 e alla musica di Gorni Kramer.

L’evento clou è previsto per giovedì 31 ottobre: sotto la direzione di Raimund Wippermann e con Jurgen Kursawa all’organo, prestigioso concerto della corale di Essen (Germania) con sole voci femminili dal titolo “Dare voce al nome di Dio” presso il Duomo di Santo Stefano.

Immancabile dall’1 al 5 novembre la sagra del cotechino e del blisgòn, mentre presso l’istituto Santa Chiara si terrà l’altra tradizionale mostra collettiva di pittura con le opere Maria Laciak Katarzyna, Elisa Lena, Mara Magni, Bruna Minelli, Claudio Pezzini e Santina Rossi. Le giornate del bambino al Luna Park, previsto dall’1 al 6 novembre, saranno festeggiate il 5 e il 6 novembre.

Dall’1 al 9 novembre nella Chiesa di Santa Chiara mostra “Che cos’è l’uomo, perché te ne ricordi?” con attenzione a genetica e natura umana nello sguardo di Jerome Lejeune. Organizza, come già negli scorsi anni, l’associazione Famiglie di Santo Stefano.

Se l’esposizione di autovetture, veicoli industriali, veicoli e attrezzature agricole e artigianali tra piazza Turati, via Brofferio, via Baldesio, via Favagrossa e via Formis (dall’1 al 6 novembre) è un must del programma di San Carlo, la novità del 2 novembre è rappresentata dal convegno con i dottori Maurilio Giorgi e Luigi Magni in collaborazione con il servizio veterinario Asl Cremona, su “Obblighi e tutela degli animali d’affezionamento” presso l’Auditorium Santa Croce.

Personale di pittura in sala Pro Loco dall’1 al 5 novembre con i pittori Artoni e Lini protagonisti (il primo ospite fisso da più di 20 anni), mentre dall’1 al 10 novembre pesca di beneficenza organizzata dall’Andos Oglio Po in via Cairoli.

Ritorna in Auditorium Santa Croce la mostra fotografica “Un autore un tema” del Fotocine Germani (1-7 novembre), mentre il fotografo Paolo Mangoni nello stesso spazio e nello stesso periodo presenterà l’altra mostra personale “Sinti, un popolo in cammino”.

Il 5 novembre, infine, sotto il ristotenda della sagra del cotechino, alle 18 servizio cucina con risotto e trippa alla casalasca, alle 21 invece gara di briscola Memorial Ugo Garavaldi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti