Commenta

L’ingresso di don
Spreafico a Cicognara,
Roncadello e Cogozzo

ingresso-spreafico-ev

Dal sito della Diocesi di Cremona

“Noi preghiamo perchè desideriamo dire al Padre che contiamo sulla sua presenza, perchè sentiamo non solo il desiderio, ma il bisogno di stare con Lui. E l’Eucaristia che è il vertice della preghiera presuppone la comunione, quella comunione che le vostre tre parrocchie devono raggiungere attraverso un cammino pastorale condiviso”. È questo uno dei passaggi più significativi dell’omelia pronunciata dal Vescovo Dante Lafranconi durante la Messa di insediamento di don Andrea Spreafico come nuovo parroco moderatore di Cicognara, Roncadello e Cogozzo.

Il solenne rito, celebrato nella chiesa di Santa Giulia a Cicognara nella mattinata di domenica 20 ottobre, ha visto la presenza del parroco in solido don Carlo Valli, del vicario zonale monsignor Floriano Danini, di don Marco Leggio parroco di Antegnate (paese bergamasco in cui don Spreafico è stato finora vicario), di don Cesare Nisoli, zio di don Andrea e parroco di Pandino e di don Samuele Riva, arciprete di Sabbioneta.

In prima fila il vicesindaco di Viadana Dario Anzola, il comandante della stazione dei Carabinieri maresciallo Massimiliano Burroni accompagnato dal maresciallo Barbara Illustrazione e il comandante della polizia municipale Doriana Rossi. I canti sono stati offerti dal coro di Roncadello nel quale si sono inseriti alcuni elementi delle altre parrocchie. Presente una folta rappresentanza di Antegnate e di Brignano Gera d’Adda, paese natale di don Spreafico. La festa è poi continuata con un pranzo comunitario al ristorante Bifi di Casalmaggiore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti