Commenta

Viadana, ecco i
‘ricordi sparpagnati’
di Pietro Pédar Borettini

pedar-ev

Le ottanta primavere le ha superate da un pezzo eppure Pietro Borettini di Viadana ha mantenuto energia e vitalità. Al punto che ha appena prodotto un nuovo libro in cui trasferisce tutta la sua frizzante personalità ai lettori.

Si intitola “Fatti e scherzi attorno a Pedar”, nome con cui è conosciuto, ed è realizzato per merito di Luigi Cavatorta che si è preso cura dell’opera letteraria. Sul retro della copertina Pedar scrive “Io sono stato l’insinuatore di cose, inventore di cose nuove, stimolatore per la gente, questa è una da fare una partita a bocche con la gente coi miei amici più vicini quasi della mia stessa età. Allora avevamo tutti 30 o 35 anni, tanti erano più anziani. Ebbene una sera che l’osteria era piena al massimo abbiamo l’anciato l’idea – nessun refuso, Borettini scrive proprio così -, abbiamo chiamato li vicino a noi i più disponibili e disposti e abbiamo spiegato cosa dovevano fare cioè una partita alle bocche. Anno accettato – Borettini non scive mai con la “h” davanti, spiega Cavatorta – e ben disposti per il gusto del divertimanto – altra licenza poetica -“.

A presentare il libro sarà, tra breve, l’amministrazione comunale di Viadana.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti