Commenta

Segreteria provinciale
Pd: Viadana sostiene
Candido Roveda

renziani-viadana_ev

Tempo di elezioni, o meglio tempo di primarie. Anche il Partito Democratico di Viadana, in questo senso, si muove, appoggiando una specifica candidatura a livello provinciale, dopo avere sostenuto Matteo Renzi a livello nazionale.

“Il Direttivo del circolo Cittadino di Viadana” si legge nel comunicato stampa “ha espresso all’unanimità il sostegno alla candidatura di Candido Roveda quale segretario provinciale del Partito Democratico. Anche nel nostro circolo sono presenti persone che a livello nazionale sostengono candidati segretari differenti, ma a livello locale abbiamo capito la necessità di trovare un’unità che portasse ad una sintesi per il bene dei nostri cittadini, pertanto è stato naturale l’appoggio a Roveda che con impegno ha inteso unire nella sua lista persone che avessero voglia di superare i personalismi e superare le legittime posizioni di partenza per sanare, a livello provinciale, le’fratture createsi in questi anni e dare alla Federazione una guida solida e competente, un’Assemblea provinciale e una Segreteria impegnate in una azione politica forte”.

Roveda viene definito come “persona capace, con un’esperienza politica e amministrativa tali da saper affrontare le problematiche del territorio mantovano. Presenta una squadra rinnovata che non vuole dire solamente giovane ma che soprattutto esca dalle dinamiche di ex Ds o ex Margherita e i primi dieci nomi della sua lista sono infatti il risultato della “Generazione Pd”; una squadra inoltre ricca di amministratori locali che hanno la capacità di portare i problemi locali al centro dell’agenda del futuro segretario. Con Roveda crediamo ma soprattutto vogliamo un Pd che punti ad essere forza di Governo per affrontare i numerosi problemi che attenagliano i nostri cittadini.

Crediamo ma soprattutto vogliamo un Pd diverso, un Pd che sappia essere luogo di confronto, determinato a lottare per tutti e che sia in grado di dare forza ai Circoli territoriali e agli Amministratori locali, un Pd che superi la chiusura delle stanze di partito ma che sia promotore della partecipazione, un Pd con una segreteria giovane ma soprattutto operativa che sia di supporto al segretario e non solo di ascolto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti