Commenta

Casalmaggiore, dopo
86 anni chiude
Cavalca Arredamenti

cavalca_ev

Una spiacevole novità, una mancanza che sicuramente il tessuto sociale e commerciale di Casalmaggiore sentirà parecchio e un nuovo colpo basso al commercio: chiuderà alla fine del 2013 un negozio storico del centro, ovvero Cavalca Arredamenti, da sempre sito in via Cavour, una delle arterie principali della città.

Quando si parla di negozio storico non si tratta di un’esagerazione: Cavalca Arredamenti, infatti, aveva ricevuto da Regione Lombardia questa targa speciale, dedicata a chi ha sviluppato sul territorio un’attività superiore ai 25 anni ininterrotti. Cavalca Arredamenti, in particolare, ha sfiorato addirittura la ragguardevole cifra di 90 anni: aperto nel 1927, il negozio ha venduto al dettaglio mobili per la casa e le sue vetrine, sempre ben curate, hanno stimolato i casalesi e i visitatori forestieri a soffermarsi o ad entrare per una visita fugace o per un acquisto.

La qualità non è mai mancata, così come la cortesia: Cavalca Arredamenti chiuderà alla fine dell’anno, come già è stato comunicato al comune di Casalmaggiore e come del resto testimoniano i cartelli posti ora sulla vetrina principale: “Si liquida tutto per cessata attività”. Da gennaio 2014, insomma, via Cavour e Casalmaggiore saranno un po’ più poveri: e la strada che porta alla piazza, simbolo del commercio casalese, presto avrà ben due buchi “pesanti”. Quello di Cavalca, appunto, e quello dell’ex City Hotel, altra istituzione della città chiusa ormai da anni.

Piccola curiosità, se vogliamo un po’ romantica: Cavalca Arredamenti chiude all’incirca sei mesi dopo la morte di Franco Cavalca, che per anni ha portato avanti l’attività di mobiliere in quel negozio, prima di cedere alla figlia Paola. Cavalca, morto lo scorso 8 maggio, aveva 88 anni. Due in più degli 86 compiuti nel 2013 dal suo storico negozio.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti