Commenta

Viadana, Oselini furioso:
‘Una barzelletta. Basta
fare il mio nome’

viadana-municipio-oselini-ev

Nella riquadro, Gabriele Oselini

“Una panzana clamorosa, una barzelletta che non sta né in cielo né in terra”: così Gabriele Oselini definisce la fuga di notizie degli ultimi giorni a Viadana circa un accordo sotto banco tra Lega e Pd per il futuro amministrativo della città. Ma ciò che più infastidisce il presidente del consiglio comunale viadanese è il suo coinvolgimento personale fatto dal sindaco Giorgio Penazzi in questa vicenda che definisce semplicemente ridicola.

“Io smentisco in maniera categorica di aver mai saputo nulla di questi giochi sotterranei che oltretutto giudico autentiche cretinate. E diffido chiunque a continuare a fare il mio nome perchè sarò costretto in caso contrario a difendermi per vie legali”. Ha un diavolo per capello Oselini dopo aver letto che il sindaco aveva fatto il suo nome assieme a quello di Paolo Zanazzi in merito alla diffusione delle voci di una specie di “inciucio politico” in atto senza precedenti che alla fine arriverà a dilaniare ancora di più un partito, il Pd, già frantumato in un paio di circoli.

“Ho telefonato al sindaco per chiedergli spiegazioni e mi ha risposto che qualcuno gli aveva riferito il mio nome. Ma non si possono fare simili dichiarazioni se non si è convinti, ma nemmeno se si è sicuri di quello che si va dicendo perchè si va dritto verso la diffamazione. Sono due anni che mi prendono di mira e non capisco il perché. Da sempre mi batto per un centrosinistra in contrapposizione al centro-destra e questa è la mia visione per una corretta gestione politica al di là di qualsiasi “incucio” che mente distorta possa immaginare”.

Gabriele Oselini conclude poi dicendo che se il leghista Gianni Fava ha incontrato Giovanni Pavesi può averlo fatto in maniera del tutto personale senza trame sotterranee: “Di Pavesi poi non so proprio niente anche perchè lui sono due anni che non mi saluta e non so perchè”.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti