Commenta

Rugby Viadana, stop di
27 giorni per “resettare”
la preparazione

superina_ev

Nella foto di Martina Sofo, Niklas Superina festeggiato dopo la conquistare del Trofeo Eccellenza 2013

Mese particolare per il Rugby Viadana che, alla sosta per il “Novembre internazionale”, ha aggiunto anche il turno di riposo. Situazione che si traduce in 27 giorni senza partite tra il match giocato con la Capitolina e l’incontro che si terrà il 30 a Viadana contro le Fiamme Oro, sfida valevole per la settima giornata di campionato.

Un lungo periodo che permette di guadagnare tempo rispetto agli infortuni di Gilding e Yakopo e di perfezionare la condizione fisica per gli importanti impegni alle porte, visto che dicembre si aprirà con il doppio confronto con Bayonne. “Siamo contenti – sottolinea Niklas Superina, preparatore atletico del Rugby Viadana – perché in queste tre settimane abbiamo svolto un lavoro atto a riprendere e consolidare la preparazione atletica estiva. E’ a tutti gli effetti di una sorta di “mini pre season” con tanto di test per monitorare lo stato di forma dei singoli e soprattutto per avere un’idea chiara della situazione a livello generale. Abbiamo caricato molto, ma in modo funzionale al momento della stagione, ovvero un lavoro mirato che ci consentirà l’innalzamento dei ritmi di gioco. Quanto fatto l’anno scorso – conclude Superina – rappresenta una base ottimale per programmare il resto della stagione perché c’è un buon feeling tra staff ed atleti, loro conoscono bene i nostri metodi e noi abbiamo un quadro molto dettagliato delle capacità atletiche dei singoli”.

Ferma la prima squadra i riflettori si accendono sul settore giovanile con il mini rugby impegnato domenica a Mantova (Under 6, 8, 10, 12), mentre le due squadre under 14 saranno allo Zaffanella contro Valle Camonica e Brescia Junior. L’under 16 giallonera si confronterà in casa con il Calvisano, mentre la “18” andrà in Liguria a sfidare il CUS Genova.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti