Commenta

Bozzolo, la Fondazione
don Primo Mazzolari
incontra Papa Francesco

bignami-bergoglio-ev

Dal sito della Diocesi di Cremona

Nei giorni in cui la Chiesa termina l’Anno della Fede, la Fondazione ‘don Primo Mazzolari’ di Bozzolo vivrà un momento particolarmente importante della sua storia nell’incontro con Papa Francesco, previsto durante l’udienza generale di mercoledì 20 novembre. All’appuntamento romano saranno presenti don Bruno Bignami (nella foto, con Papa Bergoglio) presidente della Fondazione; il prof. Giorgio Vecchio, rappresentante del Comitato scientifico; don Gianni Maccalli, attuale parroco di Bozzolo; la dott.sa Anna Compagnoni, primo cittadino del paese mantovano; Giancarlo GhidorsiCarlo BettoniIldebrando Volpi, stretti collaboratori della Fondazione.

La rappresentativa bozzolese porterà al Pontefice la propria riconoscenza per un messaggio che in questi mesi ha dimostrato vicinanza e sensibilità al grande sogno di don Mazzolari: una Chiesa povera. Sarà anche occasione per fare omaggio al Santo Padre della medaglia celebrativa mazzolariana e di due volumi: “Impegno con Cristo”, un classico che va al cuore del messaggio di don Primo e il libretto “Della fede”, fresco di riedizione con le Dehoniane. Soprattutto quest’ultimo testo intende accompagnare gli ultimi giorni dell’Anno della Fede attraverso un’efficace meditazione sul travaglio della fede stessa. Credere non è scelta di comodo, ma il luogo di una relazione con Dio mai scritta e definita una volta per tutte. “La fede porta l’uomo in terra di Dio, pur lasciandolo in terra d’uomo”: scriveva il parroco di Bozzolo. Si tratta di un fecondo legame, quello tra umano e divino, di cui Mazzolari è stato audace testimone.

 

© Riproduzione riservata
Commenti